• Che differenza c’è tra Visa e Visa Electron?
    Visa Electron è il circuito di Visa esclusivo per le transazioni elettroniche e con richiesta di autorizzazione on line. Per tutti gli ATM (bancomat) non c’è alcuna differenza tra i due circuiti, in quanto possono essere utilizzati entrambi. Solo in alcuni sporadici casi, alcuni esercenti on line (es. alcune librerie, car rental) non effettuano richieste di autorizzazioni on line, pertanto accettano solo il circuito Visa (e non Visa Electron). In genere questa informazione è chiaramente evidenziata dal commerciante.
  • Posso prelevare denaro all’estero con la Postepay?
    Sì. Puoi effettuare prelievi di denaro contante presso tutti gli ATM Visa e Visa Electron (o MasterCard per carte Postepay NewGift e Postepay Paypass), presenti in Italia e nel mondo. Le commissioni per queste operazioni sono riportate nei documenti che ti vengono dati alla consegna della carta.
  • Come e dove posso ricaricare la Postepay?
    Puoi ricaricarla presso gli sportelli degli Uffici Postali, gli ATM Postamat, e nel sito www.poste.it, da SIM PosteMobile abilitata e dalle ricevitorie Sisal.
    La carta può essere ricaricata anche da chi non ne è titolare. L'operazione di ricarica avviene immediatamente. Ecco i canali per effettuare la ricarica:

    - presso uno sportello dei 14.000 Uffici Postali in contanti, con la carta Postamat Maestro o con un’altra carta emessa da BancoPosta. Per effettuare l'operazione allo sportello, bisogna conoscere il nome del titolare della carta ed il numero della carta Postepay da ricaricare. Inoltre chi effettua l'operazione di ricarica, per conto di qualcun altro, deve mostrare un documento di riconoscimento in modo da essere identificato dall'operatore;

    - presso un ATM Postamat con la carta Postamat Maestro o con un’altra carta emessa da BancoPosta al costo di € 1,00;

    - presso gli ATM Postamat, con una carta di pagamento aderente ad uno dei circuiti Visa, Visa Electron, MasterCard o Maestro - quest'ultimo metodo di pagamento comporta una commissione di € 3,00;

    - per i titolari di conto BancoPosta che hanno attivato il servizio di internet banking BancoPostaonline, su www.poste.it è possibile ricaricare la Postepay direttamente on line con addebito diretto in conto;

    - attraverso tutti i canali precedentemente descritti (sportello dell’Ufficio Postale, ATM Postamat, www.poste.it), è possibile trasferire denaro da una carta Postepay ad un’altra anche se intestata ad altra persona.

    - attraverso una SIM PosteMobile associata ad una Postepay, è possibile ricaricare un’altra carta Postepay direttamente dal menù del proprio cellulare inserendo il numero carta o il numero cellulare (se titolare di SIM PosteMobile associata a carta Postepay) del beneficiario

    - presso le ricevitorie abilitate SISAL la ricarica può essere effettuata dal titolare della carta, esclusivamente in contanti, da un minimo di un euro ad un massimo di 1000 euro.
  • In caso di truffe effettuate a tuo danno con la tua carta Postepay...
    ...devi contestare le transazioni fraudolente e richiedere lo storno delle operazioni. In questo caso dovrai inviare una comunicazione in cui scriverai:

    - nome e cognome

    - numero della carta

    - il giorno della transazione contestata

    - l’importo contestato

    - il nome dell’esercente presso il quale è avvenuta la transazione

    dovrai poi spedire questa comunicazione a

    Poste Italiane S.p.A. – BancoPosta
    Regolamentazione Processi e Procedure – Gestione Reclami
    Viale Europa 175
    00144 ROMA

    oppure, via fax, a:

    Poste Italiane
    BancoPosta
    Direzione Operazioni - Monetica e Nuovi Canali
    al numero 06-59580160
  • Se la carta è in scadenza o è scaduta...
    In questo caso dovrai sostituire la carta Postepay e per farlo basta chiamare il numero gratuito 800.00.33.22 e seguire le istruzioni dell’operatore. Riceverai la nuova Postepay gratis direttamente a casa senza andare all'ufficio postale e potrai attivarla chiamando il numero gratuito 800.00.33.22.

    Con l'attivazione:
    - il tuo credito residuo sarà automaticamente trasferito sulla nuova postepay
    - tutte le ricariche della tua nuova Postepay per i primi 30 giorni saranno gratuite (escluse le ricariche effettuate con BancoPostaImpresa online). Puoi chiedere la nuova Postepay tramite call center da due mesi prima a dodici mesi dopo la scadenza della vecchia carta.

    La sostituzione della carta Postepay può essere richiesta anche in un ufficio postale, alle condizioni indicate nei fogli informativi.