Obbligazioni Strutturate

 

Le obbligazioni strutturate collocate in esclusiva da Poste Italiane, sono emesse da primari gruppi bancari nazionali e internazionali e, fatta salva la solvibilità dell'emittente, riconoscono generalmente un interesse fisso, pagato periodicamente o in unica soluzione, ed il rimborso del capitale investito a scadenza. Possono altresì riconoscere, periodicamente o a scadenza, un interesse aggiuntivo indicizzato all'andamento dei mercati finanziari.

Il meccanismo finanziario di indicizzazione all'andamento dei mercati varia a seconda del tipo di obbligazione ed è studiato per cogliere le migliori opportunità di investimento. Il meccanismo è descritto, in dettaglio, nel materiale regolamentare di ciascuna obbligazione.

 

Le Obbligazioni strutturate sono titoli di debito costituiti da una componente obbligazionaria e da una componente definita "derivativa" implicita, costituita da uno o più contratti di acquisto e/o vendita di opzioni sui sottostanti di riferimento (tassi, indici, azioni, fondi, commodities etc) dal cui andamento può dipendere il riconoscimento di un rendimento minimo e/o massimo (Cap e/o Floor) ovvero il riconoscimento di un eventuale interesse aggiuntivo.

 

Le obbligazioni strutturate rappresentano quindi un’alternativa all'investimento diretto sui tassi, indici, azioni, fondi, commodities.

 

L'esistenza di un interesse fisso consente al cliente di beneficiare di un rendimento minimo anche in presenza di mercati negativi.

Obbligazioni Plain Vanilla

 

Le obbligazioni Plain Vanilla collocate in esclusiva da Poste Italiane, sono emesse da primari gruppi bancari nazionali e internazionali e, fatta salva la solvibilità dell'emittente, riconoscono un interesse fisso ovvero crescente (Step Up) e/o variabile, pagato periodicamente o in unica soluzione, e il rimborso del capitale investito a scadenza (per maggiori dettagli si legga il materiale regolamentare di ciascuna obbligazione).

Offerta Pubblica di Sottoscrizione delle Obbligazioni « Banca IMI S.p.A. 2014/2021 TassoFisso OneStep BancoPosta» (Codice Isin: IT0005038630)

Le Obbligazioni, emesse da Banca IMI S.p.A. sono collocate in esclusiva da Poste Italiane S.p.A. – società con socio unico – Patrimonio BancoPosta solo in Italia, presso gli uffici postali dal 28 luglio 2014 al 6 settembre 2014, ovvero limitatamente alle sole adesioni fuori sede, dal 28 luglio 2014 al 30 agosto 2014 ovvero, limitatamente alle sole adesioni mediante tecniche di comunicazione a distanza (online), dal 28 luglio 2014 al 22 agosto 2014.

 

» Maggiori informazioni

Tutte le Obbligazioni collocate da Poste Italiane sono quotidianamente negoziate sul Mercato Telematico delle Obbligazioni e dei Titoli di Stato (M.O.T.) gestito da Borsa Italiana S.p.A. e/o sul Sistema Multilaterale di Negoziazione (EuroTLX) gestito da EuroTLX SIM S.p.A.
Area ClientiPromozioni

Quotazioni obbligazioni

» clicca qui per visualizzare il valore delle tue obbligazioni

Obbligazioni collocate

Per visualizzare la documentazione delle emissioni degli anni precedenti, clicca sui link corrispondenti:


- Emissioni 2014

- Emissioni 2013

- Emissioni 2012

- Emissioni 2011

- Emissioni 2010

- Emissioni 2009

- Emissioni 2008

- Emissioni 2007

- Offerte Pubbliche di Acquisto

 

Cos'è un'obbligazione?

Un'obbligazione è un titolo di credito rappresentativo di un "prestito" concesso da un risparmiatore a favore di un emittente per un determinato periodo. L'emittente è tenuto a rimborsare il capitale alla scadenza dell'obbligazione oltre al pagamento di un rendimento fisso e/o variabile.

Conoscere il valore dell'obbligazione

Tutti i prestiti obbligazionari collocati da Poste Italiane sono quotati/negoziati sul mercato regolamentato gestito da Borsa Italiana (MOT) e/o sul Sistema Multilaterale di Negoziazione (EuroTLX) gestito da EuroTLX SIM S.p.A. Il prezzo di ciascuna obbligazione è pubblicato sul sito www.poste.it, cliccando sul link Quotazioni.

Il regime fiscale

A partire dal 1° Luglio 2014, per effetto delle disposizioni del D.L. 24 Aprile 2014 n.66, convertito con modificazioni dalla L. 23 giugno 2014 n. 89, si applica un’aliquota di imposta nella misura del 26% sugli interessi e agli altri frutti delle obbligazioni maturati nonché sulle plusvalenze realizzate mediante cessione a titolo oneroso (capital gain) ovvero rimborso delle obbligazioni (art. 67 del TUIR). Gli interessi percepiti da società di capitali residenti in Italia non sono soggetti all'imposta sostitutiva (nella misura del 26%) a condizione che le obbligazioni siano depositate presso un intermediario autorizzato.

Come sottoscrivere un'obbligazione

Per sottoscrivere un'obbligazione occorre essere titolari di un conto corrente BancoPosta o di un libretto di risparmio nominativo, nonché aver sottoscritto il contratto per la prestazione dei servizi di investimento ed aver aperto un deposito titoli presso Poste Italiane.