dcsimg
La versione del tuo browser non è aggiornata. Per una migliore navigazione del sito, scarica la versione più recente.

Accademia di Francia e patto di gemellaggio Roma-Parigi Emessi due francobolli relativi all’Accademia di Francia in Roma e al 60° Anniversario del patto di gemellaggio tra le città di Roma e Parigi.

Informazioni

  • Data di emissione 30 novembre 2016 

  • Valore 0,95 euro

  • Tiratura: 800.000 francobolli
     

  • Data di emissione 30 novembre 2016

  • Valore 0,95 euro

  • Tiratura: 800.000 francobolli

News e Curiosità

Poste Italiane comunica che il Ministero dello Sviluppo Economico emetterà, il giorno 30 novembre 2016, due francobolli celebrativi dell’Accademia di Francia in Roma e 60° Anniversario del patto di gemellaggio tra le città di Roma e Parigi, del valore di 0,95 euro per ciascun francobollo.

Le vignette raffigurano rispettivamente: il francobollo dedicato all’Accademia di Francia, riproduce la facciata di Villa Medici al Pincio, sede dell’Accademia di Francia in Roma, tratta da un disegno di Charles Errard, direttore dell’Accademia dal 1666 al 1672 e dal 1675 al 1684, custodito presso la Bibliothèque Nationale de France a Parigi; il francobollo dedicato al 60° Anniversario del patto di gemellaggio, raffigura una veduta ideale di Roma e Parigi, con i loro principali monumenti, sulle sponde di uno stesso fiume, simbolo del rapporto di collaborazione e amicizia che unisce le due città dal 1956.

Accademia di Francia
L’Accademia di Francia a Roma fu creata nel 1666 da Jean-Baptiste Colbert, Charles Le Brun e Gian Lorenzo Bernini. La sua nascita coincise con le grandi opere avviate sotto Luigi XIV, il Re Sole, che riguardavano le trasformazioni del Louvre, delle Tuileries e di Versailles.

Accogliendo giovani artisti consentiva loro di perfezionare la loro formazione entrando in contatto con i capolavori dell’arte italiana.

Villa Medici è oggi frequentata da musicisti, incisori, scrittori, fotografi, cineasti ed è aperta ad artisti e ricercatori di tutte le nazionalità che portano avanti i propri progetti di ricerca.

Nel 2016, il 350° anniversario della fondazione dell’Accademia di Francia a Roma sarà salutato dalla mostra “350 anni di creatività” che raccoglie l’attività creativa degli artisti dell’Accademia di Francia a Roma durante il loro soggiorno nella Città eterna, riunendo i lavori di numerosi borsisti che hanno contribuito al prestigio dell’istituzione e dei direttori più celebri. Saranno esposte oltre cento opere realizzate dal 1666 a oggi da artisti quali Fragonard, David, Ingres, Berlioz, Garnier, Carpeaux, Debussy e Balthus. Un viaggio affascinante capace di trasportare i visitatori attraverso tre secoli e mezzo di arte francese, avvicinando il pubblico alle generazioni di artisti che si sono avvicendate all’Accademia di Francia a Roma.

Anche il francobollo emesso congiuntamente con la Francia celebrerà i tre secoli e mezzo di storia dell’Accademia “…concepita … come luogo ideale di incontri italo-francesi.. “ e per “… il ruolo decisivo che riveste nella vita culturale romana ed europea”.

Patto di gemellaggio Roma Parigi
Era il 30 gennaio del 1956 quando le capitali di Roma e Parigi si univano in gemellaggio. L’allora sindaco di Roma Salvatore Rebecchini e il Presidente del Consiglio comunale di Parigi Jacques Féron si impegnavano, per le rispettive città, in un patto di amicizia scandito dal motto “Solo Parigi è degna di Roma e solo Roma è degna di Parigi”.

In occasione della storica stipula, alle Terme di Diocleziano veniva innalzata una colonna di epoca romana sulla quale veniva fissata una nave a vele spiegate, emblema di Parigi (denominata dai romani Lutetia Parisiorum - la palude dei Parisii), mentre in Square Paul-Painlevé, nel Quartiere Latino, veniva deposta una riproduzione del gruppo della Lupa e di Romolo e Remo.

Quel gemellaggio, l’unico in essere per entrambe le città, è stato rinnovato nel 2016, da Francesco
Paolo Tronca, Commissario straordinario della Città di Roma e da Anne Hidalgo, Sindaco di Parigi nelle due cerimonie che si sono tenute rispettivamente il 29 gennaio all’Hotel de Ville di Parigi e il 30 gennaio a Roma, in Piazza del Campidoglio.

Per i 60 anni di amicizia esclusiva e reciproca tra Roma e Parigi i monumenti delle due città “eterne” si sono illuminati con i colori delle rispettive bandiere.

In ricordo di quel patto di gemellaggio anche un francobollo si è unito alle celebrazioni. Raffigura una veduta ideale di Roma e Parigi, con i loro principali monumenti, sulle sponde di uno stesso fiume, simbolo del rapporto di collaborazione e amicizia che unisce le due città dal 1956.

Pietro La Bruna
Responsabile Filatelia di Poste Italiane S.p.A.

Se sei un tabaccaio, acquista online i francobolli:
Hai bisogno di aiuto?

© Poste Italiane 2017 - Partita iva : 01114601006  

vai a inizio pagina