La versione del tuo browser non è aggiornata. Per una migliore navigazione del sito, scarica la versione più recente.

Economia reale e quotazioni finanziarie L'importanza di prendere decisioni consapevoli sia nelle fasi rialziste che in quelle ribassiste. 

Come evitare le decisioni emotive

Economia reale È necessario distinguere tra economia reale e finanza. L’insieme delle merci, dei terreni, degli immobili, delle fabbriche rientra nell’economia reale. Le azioni, le obbligazioni, i titoli di stato, gli strumenti di liquidità, gli OICR e gli strumenti derivati fanno parte dei mercati finanziari.
 
Nell’economia reale, le imprese produttive ricercano risorse per poter effettuare  investimenti in apparecchiature, tecnologia e risorse umane. Nei mercati finanziari, gli investitori ricercano opportunità per ricavare rendimento. I risparmi vengono quindi introdotti dal sistema finanziario nel circuito dell’economia reale come investimento per le attività commerciali e per la produzione per poi ritornare agli investitori sotto forma di capitale maggiorato dai guadagni ottenuti dall’economia reale, dai dividendi delle società e dagli interessi sui prestiti erogati. In questo modo l’economia reale ottiene il supporto indispensabile alla creazione di valore e di innovazione, mentre la finanza ricava un rendimento del capitale investito.
 
Peccato che questa equazione di base non è sempre riflessa in modo coerente nei prezzi di Borsa. Questo possibile disallineamento tra economia reale e prezzi di mercato, trova una importante spiegazione nel fatto che le quotazioni di Borsa fotografano (o cercano di farlo) la situazione più probabile che ci sarà nell’economia reale nei prossimi 6-12 mesi. I dati macro-economici che vengono pubblicati oggi si riferiscono, nel migliore dei casi all’ultimo mese (se non, addirittura, al trimestre precedente), mentre i prezzi di mercato incorporano lo scenario che gli analisti prospettano entro il prossimo anno, sia esso positivo piuttosto che negativo.
 
Si acquistano dei titoli sui mercati finanziari nella convinzione che possano rivalutarsi nel tempo, oppure, viceversa, si vendono,convinti che i prezzi siano destinati a scendere. Ma questo comporta assumere posizioni su eventi futuri probabili, ma non certi e finisce per determinare il divario tra il valore dell’economia reale e le valutazione di Borsa. Quando si creano eccessive aspettative rispetto a quello che poi effettivamente si realizza o, peggio ancora, rispetto ai fondamentali (in particolare al rapporto prezzo/ utili e al rapporto prezzo/ patrimonio netto) si possono formare bolle speculative. Al contrario, quando le valutazioni di mercato sono talmente sacrificate da incorporare i peggiori scenari futuri immaginabili (mentre il rapporto prezzo/ utili e prezzo/ patrimonio netto scendono ai minimi) si creano opportunità di investimento ottimali a medio-lungo termine.
 
Gli investitori devono essere consapevoli di questo "binario temporale differenziato" tra economia reale e prezzi di mercato per posizionarsi correttamente. Tradotto in pratica significa evitare decisioni emotive sia nelle fasi rialziste (quando gli indici salgono mentre le valutazioni potrebbero risultare esagerate) e sia, soprattutto, nelle fasi ribassiste (quando i prezzi di Borsa incorporano scenari futuri eccessivamente pessimistici).
 
Una fermezza non facile da mantenere ma che può essere assunta insieme ad un consulente finanziario di fiducia, in modo da adottare scelte di portafoglio coerenti con i nostri obiettivi e con il nostro personale grado di accettazione dei rischi.

II presente documento è stato predisposto da Poste Italiane, sotto la propria esclusiva responsabilità ed ha natura e scopi informativi generali e non costituisce offerta o sollecitazione all’acquisto ne implica alcuna attività di consulenza o raccomandazioni di investimento.

Potrebbero interessarti

TUTTI   |   CONSIGLIATI

Costanza nel risparmio

La costanza del risparmio

Negli investimenti, la costanza del risparmio conta più dei rendimenti finanziari.

L’importanza di mantenere gli investimenti

L’importanza di mantenere gli investimenti anche nelle fasi difficili di mercato

Come imparare a cogliere le opportunità di un trend rialzista di lungo periodo.

Il tempo come fattore incrementale di stabilità

Il tempo come fattore incrementale di stabilità

Investire è un esercizio di equilibrio e, in periodi di crisi, la soluzione migliore consiste nell’evitare di farsi prendere dal panico.

Economia reale

Economia reale e quotazioni finanziarie

L'importanza di prendere decisioni consapevoli sia nelle fasi rialziste che in quelle ribassiste. 

Il ciclo di vita dell'investitore

Il ciclo di vita dell’investitore

I nostri obiettivi cambiano nelle varie fasi della nostra vita, ma la cosa più importante è adottare una corretta pianificazione finanziaria.

Cigno nero

La Finanza e i "Cigni Neri"

Scopriamo la teoria del cigno nero e cosa ci hanno insegnato i tre cigni neri che negli ultimi 20 anni hanno scosso l'economia globale. 

Rating

Le agenzie di rating e il merito creditizio

Sai veramente che cosa è il rating e quali sono i parametri utilizzati dalle agenzie per valutarlo? 

Gestione patrimoniale

Tutto sulle gestioni patrimoniali

Cosa sono e quali tipologie di gestioni patrimoniali esistono.

Fondi di investimento

Tutto sui Fondi comuni di investimento

Cosa sono e come funzionano i Fondi comuni d'investimento.

Il ruolo delle banche centrali

Il ruolo delle banche centrali e la politica monetaria

Come viene gestita la circolazione della moneta e la stabilità dei prezzi. 

Azioni

Azioni, cosa sono?

Scopri di più sulle azioni e perché hanno un rischio superiore alle obbligazioni.

Obbligazioni

Obbligazioni e cedole

Cosa sono e quali elementi caratterizzano le obbligazioni.

Investire in protezione

Perché è importante investire nella protezione

La protezione è il primo passo per tutelare il tuo patrimonio.

Eccesso di prudenza

Attenzione all'eccesso di prudenza

L’eccesso di prudenza può far perdere opportunità di guadagno.

Orizzonte temporale

Investimenti e orizzonte temporale

Se vuoi investire, oltre a valutare il rischio che sei disposto ad assumerti, dovresti fissare il tuo orizzonte temporale. 

Liquidità

Il rischio della liquidità

Pensare che la liquidità non comporti dei rischi è sbagliato, meglio pensare ad altre forme di protezione. 

ETF

Gli strumenti dei mercati finanziari: focus sugli ETF

Caratteristiche e vantaggi degli ETF, per investire nei mercati finanziari differenziando il proprio portafoglio.

Trappole mentali

Come evitare le "trappole mentali" del fai da te

Come evitare gli errori cognitivi dovuti a modalità sbagliate di interpretare la realtà.

Market timing

Market timing: compro, vendo o tengo?

Come anticipare i movimenti dei mercati finanziari.

Crescere Sostenibili
© Poste Italiane 2021 - Partita iva: 01114601006

vai a inizio pagina