La versione del tuo browser non è aggiornata. Per una migliore navigazione del sito, scarica la versione più recente.

Investimenti e orizzonte temporale Se vuoi investire, oltre a valutare il rischio che sei disposto ad assumerti, dovresti fissare il tuo orizzonte temporale. 

L'orizzonte temporale

Orizzonte temporale Cos’è e quanto conta l’orizzonte temporale negli investimenti

  • La prima cosa da considerare, quando si parla di investimenti, è l’orizzonte temporale. Può sembrare un concetto banale, ma è fondamentale per una corretta pianificazione finanziaria. Ma di cosa si tratta? In sostanza, nel mondo degli investimenti chiamiamo orizzonte temporale il tempo necessario per raggiungere il proprio obiettivo di investimento.


I diversi tipi di orizzonti temporali

  • Se stai pensando di investire una somma di denaro, ancora prima di valutare il rischio che sei disposto ad assumerti, dovresti fissare un orizzonte temporale.
  • Convenzionalmente si parla di: orizzonte temporale di breve periodo (inferiore a 12 mesi); di medio periodo (compreso tra i 3 e i 7 anni); di lungo periodo (con un arco temporale di investimento che supera i 7 anni).
 

Come l’orizzonte temporale dovrebbe entrare nelle scelte d’investimento

  • Ogni volta che si sta considerando un certo investimento piuttosto che un altro bisognerebbe sempre chiedersi quanto tempo si ha a disposizione, ovvero quando si avrà bisogno dei soldi che si stanno destinando all’investimento.
  • Più è elevato il livello di rischio di un investimento e più il mio orizzonte temporale dovrebbe essere lungo.
  • Cercare infatti guadagni nell’immediato, quasi sempre, si rivela una scelta oltre che azzardata anche sbagliata, perché si potrebbe aver bisogno di uscire da quell’investimento nel momento sbagliato. Investire con un orizzonte temporale più lungo, invece, è una soluzione che normalmente alla lunga paga. La pazienza serve sempre, ancora di più quando si parla di investimenti.


La scelta per combattere la volatilità

  • Il timore principale, quando si decide di investire una somma di denaro, è la volatilità al ribasso dei mercati finanziari, ossia le oscillazioni del prezzo nel corso del tempo. Ci sono diversi modi per mitigarne l’effetto, per esempio diversificando il proprio portafoglio, ma anche scegliendo un orizzonte temporale di medio-lungo periodo.
  • Consideriamo il mercato azionario USA che è quello con la storia più lunga ed in particolare l’indice S&P 500 che è composto dalle azioni delle prime 500 aziende quotate nelle borse statunitensi. Un’analisi condotta su questo indice nei circa 80 anni dalla sua nascita, ovvero dal 1940 al 2018, evidenzia che all’aumentare dell’orizzonte temporale di investimento, la probabilità di incassare delle perdite decresce in modo significativo. Ad esempio, nell’arco di tempo considerato, osserviamo che i periodi con rendimenti ad un anno negativi dell’indice S&P500 sono pari al 22,8%. I periodi con rendimenti negativi tuttavia crollano al 2,9% se consideriamo rendimenti a dieci anni. 


Gli errori da evitare

  • La prima buona regola che ogni investitore dovrebbe seguire è quella di fissare un orizzonte temporale, meglio se di lungo periodo, e rispettarlo. Questo significa non vendere i prodotti che si è scelto di inserire in portafoglio ai primi segnali di nervosismo dei mercati. Nel breve, infatti, alcuni avvenimenti geopolitici, insieme ad altri fattori, possono incidere sul valore di un titolo o di un prodotto, ma nel medio-lungo periodo l’investimento se ben costruito avrà maggiori probabilità di dare dei buoni frutti.
  • Definire, quindi, un orizzonte temporale e rispettarlo è il primo passo per valorizzare il proprio investimento. Una strategia che si riveli vincente non può prescindere dall’orizzonte temporale che, anzi, dovrebbe essere uno dei primi parametri da fissare.

II presente documento è stato predisposto da Poste Italiane, sotto la propria esclusiva responsabilità ed ha natura e scopi informativi generali e non costituisce offerta o sollecitazione all’acquisto ne implica alcuna attività di consulenza o raccomandazioni di investimento.

Potrebbero interessarti

TUTTI   |   CONSIGLIATI

Costanza nel risparmio

La costanza del risparmio

Negli investimenti, la costanza del risparmio conta più dei rendimenti finanziari.

L’importanza di mantenere gli investimenti

L’importanza di mantenere gli investimenti anche nelle fasi difficili di mercato

Come imparare a cogliere le opportunità di un trend rialzista di lungo periodo.

Il tempo come fattore incrementale di stabilità

Il tempo come fattore incrementale di stabilità

Investire è un esercizio di equilibrio e, in periodi di crisi, la soluzione migliore consiste nell’evitare di farsi prendere dal panico.

Economia reale

Economia reale e quotazioni finanziarie

L'importanza di prendere decisioni consapevoli sia nelle fasi rialziste che in quelle ribassiste. 

Il ciclo di vita dell'investitore

Il ciclo di vita dell’investitore

I nostri obiettivi cambiano nelle varie fasi della nostra vita, ma la cosa più importante è adottare una corretta pianificazione finanziaria.

Cigno nero

La Finanza e i "Cigni Neri"

Scopriamo la teoria del cigno nero e cosa ci hanno insegnato i tre cigni neri che negli ultimi 20 anni hanno scosso l'economia globale. 

Rating

Le agenzie di rating e il merito creditizio

Sai veramente che cosa è il rating e quali sono i parametri utilizzati dalle agenzie per valutarlo? 

Gestione patrimoniale

Tutto sulle gestioni patrimoniali

Cosa sono e quali tipologie di gestioni patrimoniali esistono.

Fondi di investimento

Tutto sui Fondi comuni di investimento

Cosa sono e come funzionano i Fondi comuni d'investimento.

Il ruolo delle banche centrali

Il ruolo delle banche centrali e la politica monetaria

Come viene gestita la circolazione della moneta e la stabilità dei prezzi. 

Azioni

Azioni, cosa sono?

Scopri di più sulle azioni e perché hanno un rischio superiore alle obbligazioni.

Obbligazioni

Obbligazioni e cedole

Cosa sono e quali elementi caratterizzano le obbligazioni.

Investire in protezione

Perché è importante investire nella protezione

La protezione è il primo passo per tutelare il tuo patrimonio.

Eccesso di prudenza

Attenzione all'eccesso di prudenza

L’eccesso di prudenza può far perdere opportunità di guadagno.

Orizzonte temporale

Investimenti e orizzonte temporale

Se vuoi investire, oltre a valutare il rischio che sei disposto ad assumerti, dovresti fissare il tuo orizzonte temporale. 

Liquidità

Il rischio della liquidità

Pensare che la liquidità non comporti dei rischi è sbagliato, meglio pensare ad altre forme di protezione. 

ETF

Gli strumenti dei mercati finanziari: focus sugli ETF

Caratteristiche e vantaggi degli ETF, per investire nei mercati finanziari differenziando il proprio portafoglio.

Trappole mentali

Come evitare le "trappole mentali" del fai da te

Come evitare gli errori cognitivi dovuti a modalità sbagliate di interpretare la realtà.

Market timing

Market timing: compro, vendo o tengo?

Come anticipare i movimenti dei mercati finanziari.

Crescere Sostenibili
© Poste Italiane 2021 - Partita iva: 01114601006

vai a inizio pagina