dcsimg
La versione del tuo browser non è aggiornata. Per una migliore navigazione del sito, scarica la versione più recente.

Mutuo BancoPosta Glossario Il glossario contiene il significato dei principali termini comunemente utilizzati negli atti di concessione di un mutuo e di compravendita di un immobile.

Glossario

Abitabilità
E l'idoneità di un'unità immobiliare a servire da abitazione secondo i requisiti stabiliti dalle leggi.

Abitazione abituale
Quella nella quale dimora abitualmente la persona fisica che la possiede a titolo di proprietà o altro diritto reale.

Accensione
Indica l'apertura di un mutuo.

Accessione
Nell'accessione una proprietà preesistente (per esempio il suolo) attira nella sua orbita altre cose che prima ne erano estranee, indipendentemente dalla volontà del soggetto, il quale diventa proprietario della nuova cosa. Dal principio secondo il quale la proprietà del suolo si estende allo spazio sovrastante, deriva che nel caso di costruzioni, ancorché compiute da persona diversa dal proprietario, il suolo, che è considerato la cosa principale, attrae nella proprietà la nuova costruzione.

Accollo
È un contratto tra il debitore (accollato) e un terzo (accollante), con il quale quest'ultimo assume a suo carico l'obbligo del debitore di pagare al creditore (accollatario). Così nella vendita di un immobile gravato da ipoteca a garanzia di un mutuo bancario, l'acquirente invece di pagare una parte del prezzo al venditore si assume l'obbligo di pagare in luogo di quest'ultimo alla Banca la rata di mutuo non ancora scaduta. In genere le Banche adottano il cosiddetto "accollo cumulativo" secondo cui il debitore originario resta comunque obbligato con l'acquirente.

Acconto
L'acconto è la somma versata prima del saldo definitivo totale. L'acconto, che andrà scontato dal prezzo globale pattuito e deve essere restituito interamente se l'affare non si conclude, non deve essere confuso con la Caparra confirmatoria, che ha la funzione di garanzia sul buon fine del contratto.

Ammortamento
Procedimento di estinzione graduale di un prestito mediante il rimborso periodico di una rata comprendente una quota di capitale e una quota in conto interessi secondo un piano, detto appunto d'ammortamento.

Annotazione Ipotecaria
Rende pubblico il trasferimento dell'ipoteca a favore di altra persona (es. per cessione del credito, per surrogazione, ecc.).

Annullabilità
Un contratto è annullabile quando è viziato da errore, violenza, incapacità del soggetto o vizi della volontà. Il negozio annullabile produce tutti gli effetti cui era diretto, ma questi vengono meno in conseguenza dell'azione di accoglimento della domanda giudiziale promossa da chi ha interesse.

Apertura di credito
Contratto con cui una banca si obbliga a tenere a disposizione di un soggetto una somma di denaro per un periodo determinato. Si distingue dall'anticipazione bancaria perché quest'ultima è concessa su pegno di titoli o di merci.

Atto Pubblico
Documento redatto con particolare forma, stabilita dalla legge, da un notaio autorizzato ad attribuire all'atto quella particolare fiducia sulla sua veridicità.
Banca
Organismo che esercita prevalentemente la funzione creditizia. La banca raccoglie risparmio tra il pubblico e lo impiega in prestiti.

Bene
I beni si classificano in base alle loro caratteristiche fisiche o strutturali. Fondamentale è la distinzione tra beni mobili e immobili. Immobile è il suolo e tutto ciò che naturalmente o artificialmente è incorporato al suolo; mobile è l'oggetto non ancorato al terreno e la cui posizione può essere cambiata a piacere. 

Bollo (Imposta)
Per molti negozi giuridici lo Stato, per ragioni fiscali, impone l'uso della carta bollata. L'inosservanza di tali prescrizioni non dà luogo alla nullità del contratto, ma ad una sanzione pecuniaria.

Buona fede
Consiste nel compiere un atto nell'ignoranza di ledere un diritto altrui. In generale, la buona fede si identifica con la convinzione di aver acquistato un diritto sulla cosa per mezzo di un titolo che si ritiene idoneo, ma non lo è.
Caparra
Clausola inserita in un contratto per rafforzare il vincolo contrattuale. Se una delle parti si rende inadempiente agli obblighi assunti, questa è tenuta a pagare la somma stabilita. La caparra può essere confirmatoria o penitenziale. La confirmatoria consiste nel consegnare all'altra parte una somma di denaro a conferma del vincolo assunto e a titolo di acconto sul prezzo dovuto; se invece inadempiente è la parte che ha ricevuto la caparra, l'altra parte può recedere dal contratto e pretendere il doppio di quanto aveva dato. Diversa è la funzione della "caparra penitenziale" che costituisce il corrispettivo del diritto di recedere convenzionalmente dal contratto: chi recede perde la caparra data o deve restituire il doppio di quello che ha ricevuto. 

Catasto
Il catasto è l'inventario dei beni immobiliari esistenti in uno Stato. Scopo principale del catasto è quello fiscale. Altre funzioni secondarie ne derivano in quanto dalla consultazione dei registri catastali si possono rilevare l'accertamento della proprietà, la stima delle unità immobiliari, la stima dei terreni.

Categorie catastali
La formazione delle categorie consiste nell'individuare in ciascuna zona le varie categorie di immobili. La qualificazione si basa nel distinguere gli immobili in funzione della loro destinazione ordinaria e permanente.

Classe catastale
Ogni categoria è suddivisa in tante classi quanti sono i gradi notevolmente diversi delle rispettive capacità di reddito. Alla classe di minor reddito è attribuito il n.1, alla classe di maggior reddito il numero più alto. 

Clausola penale
Le parti per rafforzare il vincolo contrattuale inseriscono nel contratto una clausola con cui stabiliscono quanto dovrà essere pagato, a titolo di penale, da quella di loro che dovesse rendersi inadempiente. La clausola penale contiene una liquidazione anticipata del danno.

Commissione di estinzione anticipata
Viene espressa in percentuale e costituisce l'onore a carico del mutuatario qualora intenda rimborsare il prestito prima della scadenza.

Compravendita
È un contratto che ha per oggetto il trasferimento della proprietà di una cosa verso il corrispettivo di una somma di denaro (prezzo). La vendita è un contratto consensuale. Per il suo perfezionamento non occorre la consegna della cosa; la consegna costituisce una delle obbligazioni del venditore.

Compromesso
È il contratto con il quale le parti si obbligano a concludere un futuro contratto di cui fin d'ora è determinato l'intero contenuto. Oggetto del contatto è una prestazione. Il compromesso è denominato anche "contratto preliminare" o "promessa di vendita".

Condizioni generali del contratto
Trattasi di un complesso di norme contrattuali predisposte da uno dei contraenti per assicurare l'uniformità del contenuto di tutti i rapporti di natura identica. Il cliente di norma non può discuterle: o aderisce accettandole in blocco o rifiuta.

Condominio
È una delle figure della comunione molto diffusa nell'edilizia moderna. Negli edifici si verifica quando gli appartamenti di cui l'edificio è formato non appartengono alla stessa persona, ma a persone diverse. Ciascuna di queste persone è proprietaria esclusiva del proprio appartamento, ma alcune parti dell'edificio: il suolo, le fondazioni, le scale ecc., appartengono in comunione ai vari condomini. La comunione condominiale non è soggetta a scioglimenti.

Condono edilizio
Tra i controlli da effettuare sull'immobile oggetto della compravendita è quello che riguarda il suo status giuridico e cioè se esiste o no quella dichiarazione che va sotto il nome di condono edilizio (Legge 47/85 e Legge 724/94) che regola eventuali abusi posti in essere successivamente alla sua costruzione quali ad esempio l'apertura di una finestra, la chiusura di un balcone, la copertura di un terrazzo ecc. Per quanto ovvio, è importante recuperare e verificare tutta la documentazione inerente al relativo condono nonché tutte le ricevute di versamento effettuate.

Conto corrente bancario e/o di corrispondenza
Trattasi di un rapporto di credito e di debito che si instaura tra una banca e i suoi clienti ove il correntista può disporre in qualsiasi momento delle somme risultanti a suo credito, non solo ma il cliente può dare mandato alla banca di svolgere incarichi vari come fare pagamenti, riscossioni ecc. 

Contratto per persona da nominare
Nel momento della conclusione del contratto una parte può riservarsi la facoltà di nominare la persona nella cui sfera giuridica il contratto deve produrre effetti. L'acquisto si intende fatto fin da principio dalla persona da nominare. Se manca la dichiarazione di nomina, il contratto produce effetti direttamente nei confronti di colui che aveva stipulato il contratto e si era riservato di fare la nomina e non l'ha fatta.
Danno Patrimoniale
Tale tipo di danno consiste nel pregiudizio subito dal creditore per effetto dell'inadempimento. Il creditore ha il dovere di non aggravare il danno ricevuto; perciò il risarcimento non è dovuto per i danni che il creditore avrebbe potuto evitare usando l'ordinaria diligenza.

Data certa
È uno dei requisiti della forma di un documento o di un atto. La data consiste nell'indicazione del giorno, del mese e dell'anno in cui l'atto è stato formato. La data diviene certa con la registrazione dell'atto presso l'ufficio del registro.

Debito e Responsabilità
Il debito nasce da una obbligazione che consiste in un rapporto tra due parti in virtù del quale una di loro (debitore) è tenuta ad un determinato comportamento a favore dell'altra parte (creditore). Se il debitore viene meno all'impegno è possibile ottenere la condanna del debitore stesso facendo istanza alla magistratura.

Debito estinto
Ammontare del prestito che è già stato rimborsato al creditore.

Debito residuo
Ammontare del prestito che ancora si deve rimborsare al creditore.

Delega
È l'atto con il quale una persona conferisce ad un altra il potere di rappresentanza. La delega serve a rendere noto a tutti coloro con i quali il rappresentante entrerà in contatto, che lo stesso è stato autorizzato a trattare.

Demanio
Indica quei beni appartenenti allo Stato, Regione, Provincia e Comune, che servono in modo diretto al raggiungimento dei fini pubblici.

Denaro
Rappresenta il prezzo che si è disposti a pagare per un titolo, una valuta o un tasso. Si contrappone a "Lettera" che è la quotazione data da chi vuole vendere.
 
Diffida ad adempiere
È una dichiarazione scritta con la quale una parte intima all'altro contraente di adempiere in un congruo termine alla sua obbligazione; in mancanza il contratto si intenderà risolto.

Dimora
Luogo in cui la persona attualmente si trova.

Diritto di abitazione
È un tipo limitato di usufrutto d'abitazione. Consiste nel diritto di abitare una casa limitatamente ai bisogni propri e della propria famiglia. Il diritto di abitazione non si può cedere o dare in locazione. Si estingue con la morte del titolare.

Diritto d'uso
È un tipo limitato di usufrutto. L'uso consiste nel diritto di servirsi di un bene e, se è fruttifero, di raccogliere i frutti limitati ai bisogni propri e della famiglia. Il diritto di uso non si può cedere o dare in locazione. Si estingue con la morte del titolare.

Diritto di usufrutto
Consiste nel diritto di godere della cosa altrui. La caratteristica dell'usufrutto è costituita dalla sua durata che è temporanea: se nulla è detto si intende costituito per tutta la durata della vita dell'usufruttuario. L'usufruttuario può cedere ad altri il proprio diritto, può concedere l'ipoteca e può anche dare in locazione le cose che formano oggetto di usufrutto.

Distanze nelle costruzioni
In questa materia hanno importanza i regolamenti comunali; questi stabiliscono la distanza fra edifici, in mancanza provvede il codice civile stabilendo che la distanza non può essere inferiore a tre metri.

Documento
Per documento si intende ogni cosa idonea a rappresentare un fatto, in modo da consentire la presa di conoscenza a distanza di tempo.

Domicilio
Luogo in cui persona ha stabilito la sede principale dei suoi affari e interessi.

Durata
Rappresenta il numero di anni concordato tra le parti per l'estinzione del mutuo.
Erogazione
È l'atto con il quale gli istituti di credito consegnano al mutuatario l'importo richiesto.

Errore
Consiste in una falsa conoscenza della realtà e determina l'annullabilità dei contratti per la tutela della buona fede e dell'affidamento del terzo.

Estinzione anticipata
È la possibilità per il debitore di interrompere l'ammortamento rimborsando, parzialmente o totalmente, il debito residuo del finanziamento.

Euribor
Tasso interbancario di riferimento. Esso è diffuso giornalmente dalla Federazione Bancaria Europea come media ponderata dei tassi di interesse ai quali le Banche operanti nell'Unione Europea cedono i depositi in prestito. È utilizzato come parametro di indicizzazione dei mutui ipotecari a tasso variabile.

Eurirs
Tasso interbancario di riferimento utilizzato come parametro di indicizzazione dei mutui ipotecari a tasso fisso. È diffuso giornalmente dalla Federazione Bancaria Europea ed è pari ad una media ponderata delle quotazioni alle quali le banche operanti nell'Unione Europea realizzano l'Interest Rate Swap.

Evizione
E la perdita del possesso di un bene da parte del compratore qualora vi sia un'altra persona provvista di maggiori titoli per possederlo (vedi anche Garanzia Per Evizione).
Fallimento
È la dichiarazione dello stato di insolvenza di un imprenditore, ossia l'impossibilità di soddisfare regolarmente gli impegni assunti. Effetto del fallimento è lo spossessamento cioè la perdita della disponibilità e dell'amministrazione dei beni del fallito ed il passaggio dell'amministrazione al curatore.

Fattispecie
Sta ad indicare il caso concreto che forma oggetto di una questione. Si ha quindi la fattispecie legale, che è la situazione-tipo prevista da una norma giuridica.

Fideiussione
È l'atto con cui un soggetto, obbligandosi personalmente verso il creditore, garantisce l'adempimento di una obbligazione altrui. La garanzia è personale perché il creditore può soddisfarsi sopra il patrimonio di una persona diversa dal debitore.

Forma ad substantiam
Per gli atti di maggiore importanza la legge esige una particolare forma che è poi quella scritta. In questa ipotesi la forma è prescritta ad substantiam: l'atto cioè non è valido se non è fatto con la forma stabilita.

Forza maggiore
È l'impossibilità sopravvenuta che impedisce di effettuare la prestazione, ossia la prestazione è divenuta impossibile senza colpa del debitore.

Frutti
I frutti sono beni che provengono da un altro bene come corrispettivo del godimento che ne sia concesso ad altri.
Garanzia per evizione
È l'insieme degli obblighi che incombono al venditore. L'evizione è la garanzia che la cosa venduta non appartiene ad altri che la possano rivendicare. L'evizione si verifica quando risulta che la proprietà della cosa venduta spetta ad un terzo.

Garanzia per i vizi (della cosa)
La garanzia per i vizi concerne l'immunità della cosa da difetti che la rendono inidonea all'uso o ne diminuiscono in modo apprezzabile il valore.

Garanzia personale
È l'atto con cui un soggetto, obbligandosi personalmente verso il creditore, garantisce l'adempimento di una obbligazione altrui. La garanzia è personale perché il creditore può soddisfarsi sopra il patrimonio di una persona diversa dal debitore.

Garanzia reale
Ipoteca e pegno sono esempi di garanzie reali. L'ipoteca è un diritto di garanzia che attribuisce al creditore, in caso di insolvenza del debitore, il potere di espropriare il bene sul quale l'ipoteca è stata iscritta e di essere soddisfatto con preferenza sul prezzo ricavato dalla vendita. Il pegno è anch'esso un diritto reale che il debitore o un terzo concede al creditore su una cosa mobile a garanzia di un credito. Nel pegno il possesso della cosa passa al creditore.

Grado ipotecario
L'ordine di preferenza tra le varie ipoteche è determinato dalla data della loro iscrizione. Ogni iscrizione riceve un numero d'ordine il quale determina il grado dell'ipoteca che ha una importanza fondamentale perché indica chi dovrà soddisfarsi per primo sull'immobile ipotecato.
I.R.S. (Interest Rate Swap)
Contratto con il quale due parti concordano di scambiarsi flussi di interessi di differente natura (in quanto calcolati secondo diversi tassi di riferimento). In forza di tale contratto il debitore di un prestito a tasso fisso si impegna a pagare gli interessi di un prestito a tasso variabile che gravano sull'altro debitore e viceversa. In tal modo le due parti possono modificare la natura del proprio debito senza estinguerlo per aprirne uno nuovo.

Imposta sostitutiva
Trattenuta di imposta operata direttamente da una delle controparti in una transazione a sfavore dell'altra e per conto del Fisco.

Insolvenza
L'impossibilità di soddisfare regolarmente l'obbligazione assunta.

Interesse
È la somma che è corrisposta come compenso per disporre di un capitale per un certo periodo di tempo.

Interessi convenzionali
Sono gli interessi la cui misura è stabilita dalla volontà delle parti.

Interessi corrispettivi
Sono dovuti sulla base della naturale produttività del denaro. I crediti liquidi ed esigibili producono automaticamente interessi, detti corrispettivi perché rappresentano il corrispettivo del godimento della somma di denaro.

Interessi di preammortamento
Sono gli interessi maturati dalla data di stipulazione del mutuo, fino alla decorrenza della prima rata di ammortamento.

Interessi legali
Sono gli interessi la cui misura è stabilita dalla legge.

Interessi moratori
Sono dovuti a titolo di risarcimento del danno provocato nel patrimonio del creditore dal ritardo nell'adempimento.

Ipoteca
È un diritto di garanzia che attribuisce al creditore, in caso di insolvenza del debitore, il potere di espropriare il bene sul quale l'ipoteca è stata iscritta e di essere soddisfatto con preferenza sul prezzo ricavato dalla vendita.

Iscrizione ipotecaria
La pubblicità ipotecaria si attua con l'iscrizione dell'ipoteca sul bene dato in garanzia. L'iscrizione è l'atto con il quale l'ipoteca prende vita e si esegue nell'Ufficio dei Registri immobiliari del luogo in cui si trova l'immobile.

Istruttoria
È l'attività precedente la concessione del mutuo, durante la quale la banca o la finanziaria analizzano i documenti richiesti al mutuatario, in modo da stabilire la capacità del richiedente di rimborsare le rate. Se la verifica si conclude positivamente inizia la procedura di concessione del mutuo.
Lettera
Rappresenta il prezzo cui si è disposti a vendere un titolo, una valuta o un tasso. Si contrappone a "Denaro" che è la quotazione data da chi vuole comperare.

Locatario
Sinonimo di inquilino.

Locatore
È il proprietario che dà la casa in affitto.

Locazione
È il contratto con il quale una parte (locatore) si obbliga a far godere all'altra (locatario) una cosa immobile per un dato tempo verso un determinato corrispettivo.
Mandato
È il contratto con cui una parte assume l'obbligo di compiere uno o più atti per conto e nell'interesse dell'altra parte.

Mandato con rappresentanza
In questo tipo di mandato gli effetti giuridici degli atti compiuti dal mandatario in nome del mandante si verificano direttamente in capo al mandante.

Mandato senza rappresentanza
In questo tipo di mandato il mandatario agisce in nome proprio e acquista i diritti e assume gli obblighi derivanti dal negozio. Il mandatario ha poi l'obbligo di trasferire, con un successivo atto, al mandante il diritto acquistato in nome proprio, ma nell'interesse del mandante.

Manutenzione ordinaria
Consiste nel riparare e rinforzare senza alcuna formalità amministrativa parti della struttura, delle murature e della copertura di un edificio. Riparare e sostituire le finiture interne delle costruzioni, installare serramenti, installare e spostare pareti mobili. All'esterno dei fabbricati sono considerati di manutenzione ordinaria il ripristino della facciata, la riparazione e sostituzione degli infissi, il rifacimento del tetto, l'installazione di grate, interventi di manutenzione del verde.

Manutenzione staordinaria
Per realizzare gli interventi di manutenzione straordinaria occorre presentare un progetto edilizio e l'autorizzazione può essere ottenuta anche con il silenzio assenso entro 90 giorni dalla presentazione della domanda. Consiste nel realizzare interventi riguardanti il consolidamento, il rinnovamento e la sostituzione di parti delle strutture delle costruzioni.

Mediatore
Caratteristica del mediatore è la sua autonomia e la sua imparzialità. Il mediatore è colui che mette in relazione due o più parti per la conclusione di un affare senza essere legato ad alcuna di loro. Se l'affare è concluso per effetto del suo intervento questo ha diritto alla provvigione (compenso) da ciascuna delle parti.

Mora del creditore
Avviene quando vi sia divergenza tra le parti circa l'entità della prestazione e che il creditore non vuole accettare ciò che il debitore vuol prestare. La mora ha luogo quando il creditore senza legittimo motivo si rifiuta di ricevere il pagamento offertogli dal debitore.

Mora del debitore
Consiste nel ritardo ingiustificato ad adempiere. Perché si verifichi la mora è necessaria la costituzione in mora cioè l'atto con il quale il creditore richiede al debitore l'adempimento della prestazione. Quest'atto non è necessario e la mora si verifica automaticamente per il solo fatto del ritardo.

Mutuo
È il contratto con il quale la Banca mutuante consegna ad un soggetto (mutuatario) una determinata quantità di denaro e quest'ultimo si impegna a restituire altrettanto denaro in un determinato periodo di tempo.
Norma giuridica
Si chiama norma ciascuna delle regole che disciplinano la vita organizzata della comunità. La norma giuridica ha lo scopo di contribuire all'organizzazione di un gruppo.
Obbligazione
Consiste in un rapporto tra due parti in virtù del quale una di loro (debitore) è tenuta ad un determinato comportamento a favore dell'altra parte (creditore).

Onere
Clausola accessoria che si appone allo scopo di limitare una liberalità. La limitazione può consistere in un obbligo di dare, di fare o di non fare qualcosa.

Oneri accessori
Sono tutte le spese da sostenere per accedere e rimborsare il mutuo. Si va dalle spese per l'istruttoria alle perizie sull'immobile, alla parcella del notaio, all'incasso delle rate, alle spese per l'iscrizione/cancellazione dell'ipoteca.
Patrimonio
È il complesso dei beni attivi e passivi che fanno capo ad una persona.

Pegno
È un diritto reale che il debitore o un terzo concede al creditore su una cosa mobile a garanzia di un credito. Nel pegno il possesso della cosa passa al creditore.

Perizia
È la stima del valore dell'immobile effettuata da un professionista di fiducia della banca, il cosiddetto perito stimatore.

Pertinenza
È una bene posto a servizio o ad ornamento di un altro bene, senza costituirne parte integrante ma in funzione di accrescerne l'utilità o il pregio. Esempi di pertinenza: il box, la cantina destinati al servizio di una casa di abitazione.

Piccole opere
Lo sono le opere di: manutenzione ordinaria e straordinaria.

Pignoramento
La forma più importante del processo esecutivo che ha per oggetto l'espropriazione dei beni del debitore nel caso in cui non adempia al pagamento della somma di denaro dovuta. Le forme di questo procedimento sono regolate dal codice. Il pignoramento è l'atto con cui si assoggetta il bene all'azione esecutiva e quindi alla sua vendita.

Possesso
Il possesso consiste nell'avere la disponibilità della cosa, ossia nell'avere la possibilità di utilizzarla e di esercitare su di essa qualunque potere.

Preammortamento
È il periodo che intercorre tra la data di erogazione del finanziamento e quella di inizio del piano di ammortamento; sono a carico del debitore anche gli interessi maturati nel periodo di preammortamento sul capitale erogato.

Prelazione
È il diritto di soddisfarsi sui beni del debitore a preferenza di altri debitori. Le cause legittime di prelazione, ossia le cause in virtù delle quali la legge assicura questa preferenza, sono il pegno, l'ipoteca e i privilegi.

Preliminare
È il contratto con il quale le parti si obbligano a concludere un futuro contratto di cui fin d'ora è determinato l'intero contenuto. Oggetto del contatto è una prestazione di fare. La promessa di vendita è denominata anche "promessa di vendita" o "compromesso".

Prescrizione
Produce l'estinzione di un diritto per effetto dell'inerzia del titolare del diritto stesso che non lo esercita o non lo usa per il tempo stabilito dalla legge.

Prestazione
È il comportamento al quale il debitore si è obbligato a dare o a fare qualche cosa.

Prezzo
È la quantità di moneta necessaria all’acquisto di un bene, di regola è determinato dalle parti. La determinazione può anche essere rimessa ad un terzo (arbitratore) appositamente nominato. È nulla per mancanza di un elemento essenziale la vendita in cui il prezzo non sia né implicitamente né espressamente determinato né determinabile.

Privilegio
È la preferenza (prelazione) che la legge accorda al creditore in considerazione della causa del credito. Alcuni crediti, come le spese di alimentazione del debitore e della famiglia o perché concernono l'interesse finanziario dello Stato, sono preferiti ad altri. Il privilegio è stabilito dal legislatore. Le parti, infatti, non possono creare altri privilegi oltre quelli stabiliti dalla legge.

Procura
È l'atto con il quale una persona conferisce ad un altra il potere di rappresentanza. La procura serve a rendere noto a tutti coloro con i quali il rappresentante entrerà in contatto, che lo stesso è stato autorizzato a trattare.

Promessa di vendita
È il contratto con il quale le parti si obbligano a concludere un futuro contratto di cui fin d'ora è determinato l'intero contenuto. Oggetto del contatto è una prestazione di fare. La promessa di vendita è denominata anche "contratto preliminare" o "compromesso".

Proposta
È un atto che precede il perfezionamento del contratto e consiste nella dichiarazione del proponente a dare o fare qualcosa. La volontà contrattuale si perfeziona con l'accordo o con il consenso di colui al quale la proposta è destinata.

Proprietà
È il diritto di godere e di disporre della cosa in modo pieno ed esclusivo entro i limiti stabiliti dalla legge.

Provvigione
È il compenso che spetta all'intermediario a fronte della prestazione dallo stesso effettuata.
Qualità della cosa venduta
Se la cosa venduta non ha le qualità promesse o essenziali all'uso cui è destinata, il compratore ha diritto di ottenere la risoluzione del contratto. V'è l'onere della denunzia per difetto di qualità entro breve termine(vedi anche Garanzia per vizi della cosa).

Quota capitale
Componente della rata di ammortamento, destinata all'estinzione del debito.

Quota interessi
Componente della rata di ammortamento, destinata al pagamento degli interessi maturati sul debito.
Rata
Componente finanziaria di una rendita/ammortamento, costituita generalmente da una quota destinata al rimborso del capitale e da una destinata al pagamento degli interessi.

Regime patrimoniale dei coniugi
Gli acquisti compiuti dai due coniugi insieme e/o separatamente durante il matrimonio costituiscono oggetto di comunione (vedi anche Separazione dei beni).

Registrazione
Consiste nel deposito del documento o contratto presso l'Ufficio del Registro, serve prevalentemente a scopi fiscali. Può avere importanza anche sotto l'aspetto del diritto privato, in quanto costituisce il mezzo di prova per dimostrare la data di una scrittura privata di fronte ai terzi. L'omissione della registrazione non produce l'invalidità del contratto, ma ne impedisce l'esibizione in giudizio finché non sia avvenuta la registrazione e non sia pagata la sanzione pecuniaria per la ritardata registrazione.

Registri immobiliari
Servono ad accertare le vicende dei beni. In particolare per appurare se una determinata proprietà risulta venduta, o no, ad altre persone oppure se è gravata da ipoteca o privilegi.

Regolamenti comunali
Stabiliscono la distanza degli edifici e le norme dettate nell'interesse generale (es. l'igiene e l'estetica edilizia). Il regolamento comunale integra le disposizioni previste dal codice civile.

Regolamento di condominio
Nei condomini è obbligatoria la formazione del Regolamento. Esso contiene le norme circa l'uso delle cose comuni e la ripartizione delle spese ed è approvato dalla assemblea con la maggioranza richiesta (vedi anche Condominio).

Rendita
Con questa espressione si intende qualunque corresponsione periodica (annuale, mensile ecc.…) avente per oggetto denaro.

Rendita catastale
Il reddito immobiliare o tariffa esprime, in moneta legale, la rendita media unitaria che si ricava da ciascuna unità, al netto di spese e al lordo di imposte e tasse. La rendita catastale è determinata analiticamente per ogni categoria e classe su un certo numero di unità immobiliari tipo.

Residenza
Luogo in cui la persona ha la dimora abituale.

Responsabilità patrimoniale del debitore
Tutti i beni del debitore possono essere espropriati dal creditore se il debitore viene meno al suo dovere di adempiere quanto dovuto. Di qui la regola secondo cui il debitore risponde dell'adempimento delle obbligazioni con tutti i suoi beni presenti e futuri.

Responsabilità per atto illecito
L'ordinamento giuridico impone a ciascuno il dovere di non arrecare danni ad altri. Se il danno è prodotto senza intenzione e senza negligenza, nessuna sanzione è applicata. Se invece la persona ha agito con intenzione (dolo) o con negligenza (colpa), l'ordinamento giuridico pone a suo carico l'obbligo di risarcire il denaro.

Ribor
Tasso interbancario di riferimento. Esso è diffuso giornalmente dalla Federazione Bancaria Europea come media ponderata dei tassi di interesse ai quali le Banche operanti nell'Unione Europea cedono i depositi in prestito. È utilizzato come parametro di indicizzazione dei mutui ipotecari a tasso variabile.

Ristrutturazione
Sotto la voce ristrutturazione sono compresi gli interventi che riguardano un edificio nella sua interezza, sia all'interno che all'esterno. Sono le trasformazioni che comportano cambiamenti sostanziali: cambio dell'uso, aspetto estetico, dimensioni dell'edificio (vedi anche Manutenzione ordinaria e/o straordinaria).

Rogito notarile
Il rogito notarile è l'atto definitivo di firma del contratto di compravendita e si stipula davanti al notaio.
Saggio degli interessi
La misura degli interessi è denominata: tasso o saggio. Il tasso o saggio si distingue in legale e convenzionale: il primo è fissato dal legislatore; il secondo dalle parti.

Scadenza
Consiste in un avvenimento futuro e certo entro il quale deve essere adempiuti gli impegni assunti.

Separazione dei beni
I coniugi possono convenire che ciascuno di loro conservi la titolarità esclusiva dei beni acquistati durante il matrimonio.

Servitù
Consiste nel peso imposto sopra un bene immobile per l'utilità di un altro bene immobile appartenente a diverso proprietario. È essenziale un rapporto di servizio tra i due beni per cui il bene dominante si avvantaggia della limitazione che subisce quello servente.

Simulazione
Simulare significa fingere. Nell'atto simulato le parti, d'accordo fra loro, fingono di porre in essere un contratto, ma in realtà non vogliono che si producano gli effetti di questo contratto. Vi è quindi un contrasto fra la dichiarazione e l'effettiva volontà di chi fa la dichiarazione stessa. Accanto all'atto simulato vi è una contro-dichiarazione che è l'atto con cui si toglie valore a quello simulato.

Spread
Relativamente ad un prestito, è il differenziale in aumento o diminuzione, solitamente espresso in punti base, fra il tasso di interesse applicato e quello assunto come riferimento (es. l'EURIBOR o l'EURIRS). Normalmente è compreso tra l'1% e il 2%.

Superficie
Tutto ciò che sta sopra o sotto il suolo appartiene al proprietario del suolo stesso. Il proprietario del suolo può attribuire ad altri il diritto di superficie. La superficie consiste o nella proprietà della costruzione separata dalla proprietà del suolo o nel diritto che il proprietario del suolo concede ad altri, di fare al di sopra del suolo una costruzione.

Surrogazione
Si verifica quando c'è il subentro di un terzo nel pagamento di un debito.
TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale)
Costo totale del credito a carico del consumatore espresso in percentuale annua del credito concesso. Comprende gli interessi e tutti gli oneri da sostenere per utilizzare il credito al consumo.

TAN (Tasso Annuo Nominale)
Indica l'interesse al quale è concesso il prestito. 

Tasso degli interessi
La misura degli interessi è denominata: tasso o saggio. Il tasso o saggio si distingue in legale e convenzionale: il primo è fissato dal legislatore; il secondo dalle parti.

Tasso fisso
Tasso fisso è determinato una volta per tutte in termini numerici all'inizio del prestito e pagato dal debitore sul capitale ricevuto.

Tasso misto
Consiste in un compromesso tra il fisso e il variabile. Nel mutuo a tasso misto alcune banche prevedono l'applicazione del tasso fisso per un periodo iniziale dando la facoltà al mutuatario di optare per il tasso fisso o variabile per il periodo successivo, o viceversa, iniziare con il variabile per passare al fisso e questo una sola volta oppure più volte a scadenze predeterminate. Altre banche propongono invece subito, e per tutta la durata del finanziamento, l'applicazione del tasso fisso su una certa percentuale del prestito e l'applicazione del tasso variabile sulla parte restante (cosiddetto tasso bilanciato).

Tasso variabile
Viene chiamato variabile il tasso di interesse che cambia la propria misura nel corso della durata del prestito. In altri termini, è un tasso che muta quando varia il parametro di riferimento cui è stato legato.

Termine
Il termine consiste in un avvenimento futuro e certo dal quale (termine iniziale) o fino al quale (termine finale) debbano prodursi gli effetti del contratto. 

Terzo
Contrapposto al concetto di "parte" è quello di "terzo". Terzo è colui che non è parte o soggetto del negozio giuridico che non produce effetti né a favore né a danno del terzo.

Terzo datore di pegno
Il pegno può essere concesso anche da un soggetto estraneo al rapporto obbligatorio principale. La figura del terzo datore di pegno si distingue dal fideiussore. Entrambi garantiscono il debito di un terzo ma mentre il fideiussore risponde con tutti i suoi beni, il terzo datore solo con il bene su cui è costituito il pegno.

Terzo datore di ipoteca
L'ipoteca può essere concessa, così come il pegno, anche da un terzo. La figura di questo terzo datore si distingue dal fideiussore. Infatti, mentre il fideiussore risponde con tutti i suoi beni, il terzo datore di ipoteca risponde solo con il bene su cui è costituita l'ipoteca.

Transazione
La transazione è il contratto con cui le parti, mediante reciproche concessioni, pongono fine ad una lite.

Trascrizione
La trascrizione nei Pubblici Registri Immobiliari è un mezzo di pubblicità che si riferisce agli immobili. Essa serve a far conoscere ai terzi le vicende giuridiche di un immobile.

Trattative precontrattuali
Per arrivare alla conclusione del contratto, le parti svolgono delle trattative per giungere ad un accordo. Durante queste trattative le parti devono comportarsi secondo buona fede. Se violano questa regola le parti incorrono in una particolare responsabilità: quella precontrattuale.

T.U.S. (Tasso Ufficiale di Sconto)
Viene fissato dalla Banca Centrale Europea ed applicato dalle Banche Centrali Nazionali sulle operazioni di rifinanziamento nei confronti del sistema bancario.
Uso
È un diritto reale su un bene altrui, in virtù del quale il titolare ha facoltà di usarne e di goderne i frutti per i bisogni propri e della propria famiglia (vedi anche Diritto d'uso). 

Usucapione
È il mezzo in virtù del quale, per effetto del possesso protratto per un certo tempo, si produce l'acquisto della proprietà e dei diritti reali di godimento.

Usufrutto
È un diritto reale di godere di un bene altrui e dei relativi frutti, senza poter apportare modifiche all'uso e alla destinazione economica del bene stesso (vedi anche Diritto Di Usufrutto).
Vendita
È un contratto che ha per oggetto il trasferimento della proprietà di una cosa verso il corrispettivo di una somma di denaro (prezzo). La vendita è un contratto consensuale. Per il suo perfezionamento non occorre la consegna della cosa; la consegna costituisce una delle obbligazioni del venditore.

Vizi (della cosa)
La garanzia per i vizi concerne l'immunità della cosa da difetti che la rendono inidonea all'uso o ne diminuiscono in modo apprezzabile il valore.
Hai bisogno di aiuto?

© Poste Italiane 2017 - Partita iva : 01114601006  

vai a inizio pagina