dcsimg
La versione del tuo browser non è aggiornata. Per una migliore navigazione del sito, scarica la versione più recente.

FAQ Prestiti BancoPosta Domande frequenti sui Prestiti, Cessione del Quinto e Fido BancoPosta.

Cessione del Quinto

Il Prestito è richiedibile da tutti i pensionati INPS (compresi ex INPDAP, ex iPost, ex Enpals) e dai Dipendenti Pubblici e Statali e Forze Armate.
 
Accredito su Conto BancoPosta, Bonifico su Conto Corrente bancario o Assegno Vidimato intestato al richiedente. In aggiunta solo per i pensionati INPS è possibile accreditare sul Libretto di Risparmio Postale Nominativo intestato al richiedente.
 
Sì, è prevista una polizza assicurativa obbligatoria per legge che copre il rischio vita e, per i finanziamenti ai dipendenti pubblici e statali, anche la perdita di impiego del Debitore. Le polizze sono sottoscritte da BNL Finance in qualità di beneficiaria e contraente delle stesse, ai sensi dell’art.1919 del Codice Civile per la polizza sulla vita, assumendone direttamente i costi.
 
La Cessione del Quinto è un prestito personale garantito, il cui rimborso avviene tramite trattenuta sulla busta paga/pensione; la rata può arrivare a un massimo di 1/5 del reddito netto mensile.
 
No, non c’è obbligo di apertura né di conto corrente bancario né di Conto BancoPosta.
 
Sì, è possibile avere un preventivo immediato, gratuito e non impegnativo contenuto nel documento Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori (disponibile presso tutti gli uffici postali abilitati) presentando un documento di identità, codice fiscale e un documento di reddito.
 
Si, è possible. Sarà cura dell’Ente Erogante Bnl Finance valutare nel dettaglio la posizione creditizia del cliente.
 
Si, è possible. Basta richiedere il conteggio estintivo della precedente Cessione alla banca/istituto finanziario e poi avviare la richiesta di Quinto BancoPosta. Una quota dell’importo netto erogato andrà ad estinguere la precedente cessione.
 

Sì, è possibile se sei un Dipendente Statale, Forze Armate e Carabinieri.

L’importo massimo finanziabile dipende dall’importo della pensione/stipendio: la rata infatti può essere massimo 1/5 (“quota cedibile”) della pensione/stipendio netto mensile.
Il montante massimo non può superare i 70.000 euro per i pensionati.

Fido BancoPosta

Fido BancoPosta è una linea di credito resa disponibile sul conto corrente che permette, in ogni momento, di effettuare prelievi dal conto corrente personale oltre il saldo disponibile, nei limiti dell'importo accordato.
 
Fido BancoPosta offre somme disponibili per la gestione di improvvise necessità di denaro, un'elasticità di cassa per la gestione del budget familiare, la possibilità di "andare in rosso", entro i limiti del fido accordato e nessuna commissione di massimo scoperto.
 
Il Fido si ripristina automaticamente in seguito ad un accredito (stipendio, bonifico, versamento, ecc.) sul tuo Conto BancoPosta.
La somma liquida disponibile sul conto, che il correntista può utilizzare per le proprie necessità di spesa. Con Fido BancoPosta puoi effettuare prelievi dal conto corrente personale oltre il saldo disponibile, nei limiti dell'importo accordato.
 
Per ottenere Fido BancoPosta è necessario farne richiesta nell'ufficio postale presso cui si è aperto il Conto.
Se sei un lavoratore dipendente o un pensionato con l'accredito diretto dello stipendio o della pensione sul tuo Conto Corrente BancoPosta puoi richiedere il Fido.
 

Se non hai già provveduto ed è tua intenzione procedere, ti ricordiamo che puoi rilasciare il modulo di autorizzazione per l’addebito degli eventuali interessi di Fido BancoPosta in conto corrente, presso il tuo Ufficio postale. Con l’autorizzazione preventiva all’addebito in conto, il pagamento degli interessi avviene puntualmente ed automaticamente, senza la necessità di alcun intervento da parte tua. In assenza di autorizzazione, invece, dovrai provvedere autonomamente al pagamento degli stessi interessi ad ogni loro scadenza.


 

Prestito BancoPosta

Prestito BancoPosta è il prestito personale di Poste Italiane che può essere richiesto da persone fisiche titolari di un Conto BancoPosta, di un Libretto Postale, o anche da parte di non titolari di Conto BancoPosta residenti in Italia e con un reddito da lavoro/pensione dimostrabile prodotto in Italia.
 
Il rimborso delle rate è mensile ed avviene, in base alla tipologia di clientela, tramite addebito diretto su Conto Corrente BancoPosta, Carta Postepay Evolution, Conto Corrente Bancario o tramite il pagamento di bollettini postali.
 
Prestito BancoPosta ti permette con pochi euro in più al mese di sottoscrivere un pacchetto assicurativo che garantisce il rimborso del capitale residuo in caso di eventi imprevisti.
 
Si, Prestito BancoPosta è il prestito personale che puoi richiedere anche se non hai un Conto Corrente BancoPosta. 
 
Sì, è previsto un diritto di ripensamento da parte del cliente che può essere esercitato entro il 14° giorno successivo alla data di concessione del prestito, rivolgendosi preferibilmente presso l’ufficio postale che ha inoltrato la richiesta del prestito, per richiedere lo specifico modulo o secondo le altre modalità previste in contratto.
 
Sì, trascorso il periodo di recesso (trascorsi cioè 14 giorni dalla data di concessione del prestito) è possibile estinguere anticipatamente il finanziamento presso qualsiasi ufficio postale abilitato al servizio.
Prestito BancoPosta è il prestito personale che puoi richiedere se risiedi in Italia e hai un reddito da lavoro/pensione dimostrabile prodotto in Italia. Per richiedere Prestito BancoPosta basta recarsi in un ufficio postale abilitato e presentare la seguente documentazione:
  • Documento d’identità
  • Tessera Sanitaria
  • Documento di reddito
A seconda delle specifiche caratteristiche del richiedente e/o per accedere a particolari promozioni in corso, potrebbero essere richiesti ulteriori requisiti e/o documentazione.
 
Sì, certo, se sei un libero professionista, puoi richiedere un finanziamento purché il prestito non sia richiesto per finanziare la tua attività.
 
Prestito BancoPosta è il prestito personale che ti permette di richiedere da 3.000 euro fino a 30.000 euro e di ricevere l’importo richiesto, in caso di approvazione del finanziamento, tramite:
  • Titolari di Conto Corrente BancoPosta → accredito sul tuo Conto Corrente BancoPosta
  • Titolari di Carta PostePay Evolution → accredito sulla tua carta PostePay Evolution
  • Titolari di Libretto postale → direttamente in contanti allo sportello dell'ufficio postale (per importi fino a 10.000 euro) o tramite accredito su conto corrente bancario
  • Altri Clienti → accredito su conto corrente bancario
Prestito BancoPosta è il prestito personale che puoi richiedere se lavori e risiedi in Italia, qualunque sia la tua attività lavorativa e la tua nazionalità.
 

Prestito BancoPosta Acquisto Casa

Prestito BancoPosta Acquisto Casa è il prestito personale di Poste Italiane che può essere richiesto da persone fisiche titolari di un Conto BancoPosta, residenti in Italia e con un reddito da lavoro/pensione dimostrabile prodotto in Italia che vogliono acquistare la propria abitazione e/o le pertinenze.
 
Prestito BancoPosta Acquisto Casa viene rimborsato tramite comode rate mensili addebitate automaticamente sul Conto BancoPosta.
 
Si, Prestito BancoPosta Acquisto Casa ti permette con pochi euro in più al mese di sottoscrivere un pacchetto assicurativo che garantisce il rimborso del capitale residuo in caso di eventi imprevisti.
 
No, Prestito BancoPosta Acquisto Casa è il prestito dedicato ai titolari di Conto Corrente BancoPosta.
 
Sì, è previsto un diritto di ripensamento da parte del cliente che può essere esercitato entro il 14° giorno successivo alla data di concessione del prestito, rivolgendosi preferibilmente presso l’ufficio postale che ha inoltrato la richiesta del prestito, per richiedere lo specifico modulo o secondo le altre modalità previste in contratto.
 

Sì, trascorso il periodo di recesso (trascorsi cioè 14 giorni dalla data di concessione del prestito) è possibile estinguere anticipatamente il finanziamento presso qualsiasi ufficio postale abilitato al servizio.

Prestito BancoPosta Acquisto Casa è il prestito personale che puoi richiedere se risiedi in Italia e hai un reddito da lavoro/pensione dimostrabile prodotto in Italia.
Per richiedere Prestito BancoPosta basta recarsi in un ufficio postale abilitato e presentare la seguente documentazione:
  • Documento d’identità
  • Tessera Sanitaria
  • Documento di reddito
In aggiunta sarà necessario presentare la seguente documentazione specifica
  • Compromesso registrato o atto di acquisto
A seconda delle specifiche caratteristiche del richiedente e/o per accedere a particolari promozioni in corso, potrebbero essere richiesti ulteriori requisiti e/o documentazione aggiuntiva rispetto a quella qui elencata.
 
Prestito BancoPosta Acquisto Casa viene erogato in un’unica soluzione con accredito diretto sul conto BancoPosta intestato al richiedente.
 

Prestito BancoPosta Auto

Preventivo di acquisto di auto nuova/usata intestato al richiedente del Prestito BancoPosta,  emesso su carta intestata di un concessionario/rivenditore auto.
 

Prestito BancoPosta Consolidamento

Prestito BancoPosta Consolidamento è il prestito personale di Poste Italiane che può essere richiesto da persone fisiche titolari di un Conto BancoPosta o di Libretto di Risparmio Postale Nominativo Ordinario, residenti in Italia e con un reddito da lavoro/pensione dimostrabile prodotto in Italia. E’ nato per risolvere in un’unica rata i prestiti in essere e finanziare un nuovo progetto.

Prestito BancoPosta Consolidamento per titolari di Conto BancoPosta viene rimborsato tramite comode rate mensili addebitate automaticamente sul Conto BancoPosta.
Prestito BancoPosta Consolidamento per titolati di Libretto di Risparmio Postale Nominativo Ordinario viene rimborsato in comode rate mensili tramite il pagamento di bollettini postali.
 
Si, Prestito BancoPosta Consolidamento ti permette con pochi euro in più al mese di sottoscrivere in maniera facoltativa un pacchetto assicurativo che garantisce il rimborso del capitale residuo in caso di eventi imprevisti.
 
Sì, se sei titolare di un Libretto di Risparmio Postale Nominativo Ordinario puoi accedere all’offerta di Prestito BancoPosta Consolidamento.
 
Prestito BancoPosta Consolidamento è il prestito personale che puoi richiedere se risiedi in Italia e hai un reddito da lavoro/pensione dimostrabile prodotto in Italia.
Per richiedere Prestito BancoPosta basta recarsi in un ufficio postale abilitato e presentare la seguente documentazione:
  • Documento d’identità in corso di validità
  • Tessera Sanitaria
  • Documento di reddito
In aggiunta sarà necessario presentare i conteggi estintivi dei prestiti che si desiderano estinguere
A seconda delle specifiche caratteristiche del richiedente e/o per accedere a particolari promozioni in corso, potrebbero essere richiesti ulteriori requisiti e/o documentazione aggiuntiva rispetto a quella qui elencata.
 
Prestito BancoPosta Consolidamento per titolari Conto Corrente BancoPosta viene erogato in un’unica soluzione con accredito diretto sul conto BancoPosta intestato al richiedente.
Prestito BancoPosta Consolidamento per titolari di Libretto di Risparmio Postale Nominativo Ordinario viene erogato in un’unica soluzione con accredito diretto sul Libretto di Risparmio Nominativo intestato al richiedente.
 

Prestito BancoPosta Flessibile

Prestito BancoPosta Flessibile è il prestito personale di Poste Italiane che può essere richiesto da persone fisiche titolari di un Conto BancoPosta o di un Libretto Postale, residenti in Italia e con un reddito da lavoro/pensione dimostrabile prodotto in Italia.
 
No, Prestito BancoPosta Flessibile non prevede la possibilità di sottoscrivere una polizza assicurativa a tutela del credito.
 
Se sei titolare di un Libretto Postale puoi richiedere ugualmente il Prestito BancoPosta Flessibile.
 
Sì, è previsto un diritto di ripensamento da parte del Cliente che può essere esercitato entro il 14° giorno successivo alla data di concessione del prestito rivolgendosi preferibilmente presso l’ufficio postale che ha inoltrato la richiesta del prestito, per richiedere lo specifico modulo o secondo le altre modalità previste in contratto.
 
Sì, trascorso il periodo di recesso (trascorsi cioè 14 giorni dalla data di concessione del prestito) è possibile estinguere anticipatamente il finanziamento presso qualsiasi ufficio postale abilitato al servizio.
 
Prestito BancoPosta Flessibile è il prestito personale che puoi richiedere se risiedi in Italia e hai un reddito da lavoro/pensione dimostrabile prodotto in Italia.
Per richiedere Prestito BancoPosta basta recarsi in un ufficio postale abilitato e presentare la seguente documentazione:
  • Documento d’identità
  • Tessera Sanitaria
  • Documento di reddito
A seconda delle specifiche caratteristiche del richiedente e/o per accedere a particolari promozioni in corso, potrebbero essere richiesti ulteriori requisiti e/o documentazione aggiuntiva rispetto a quella qui elencata.
 
Prestito BancoPosta Flessibile dedicato ai titolari di Conto BancoPosta viene erogato in un’unica soluzione con accredito diretto sul conto BancoPosta intestato al richiedente; mentre il Prestito BancoPosta Flessibile dedicato ai titolari di Libretto Postale viene erogato tramite bonifico diretto su conto corrente bancario.
 

Mini Prestito BancoPosta

Mini Prestito BancoPosta è il prestito che può essere richiesto da tutti i titolari di Carta Postepay Evolution. La carta deve essere in corso di validità. Età compresa tra i 18 ed 70 anni al momento della richiesta.
 
No, non sono previsti oneri per estinzione anticipata del Mini Prestito BancoPosta.

Il Mini Prestito BancoPosta viene erogato in un’unica soluzione con accredito diretto sulla Carta Postepay Evolution.

Sì, trascorso il periodo di recesso (trascorsi cioè 14 giorni dalla data di erogazione del prestito) è possibile estinguere anticipatamente il finanziamento presso qualsiasi ufficio postale abilitato al servizio senza alcuna penale di estinzione anticipata.

Sì, è previsto un diritto di ripensamento da parte del cliente, che può essere esercitato entro il 14° giorno successivo a quello di erogazione del Mini Prestito BancoPosta.

Si, Mini Prestito BancoPosta è il prestito per tutti i titolari di Carta Postepay Evolution, anche se non titolari di Conto Corrente BancoPosta o bancario.

Per richiedere il prestito Mini Prestito BancoPosta è necessario presentare la documentazione indicata in questa pagina. La concessione del finanziamento è tuttavia soggetta ad approvazione da parte dell'emittente che ai fini della valutazione creditizia, può richiedere documentazione aggiuntiva rispetto a quella prevista per la presentazione della richiesta.

Il rimborso di Mini Prestito BancoPosta avviene tramite il pagamento di rate fisse mensili con scadenza il 15 o il 30 del mese. Le rate possono essere rimborsate tramite:
  • Addebito su Carta Postepay Evolution
  • Addebito su Conto corrente BancoPosta

Prestito BancoPosta online

Prestito BancoPosta  online è il prestito personale di Poste Italiane che può essere richiesto da persone fisiche titolari di un Conto BancoPosta che hanno attivato il remote banking, residenti in Italia e con un reddito da lavoro/pensione dimostrabile prodotto in Italia.
 
Per richiedere Prestito BancoPosta online segui i seguenti passi:
  • Effettua il login nella tua area riservata e accedi alla sezione FINANZIAMENTI
  • Trova la soluzione più adatta alle tue esigenze attraverso il simulatore di calcolo
  • Compila la domanda inserendo i tuoi dati ed invia la richiesta di Prestito BancoPosta online
  • Ricevi una risposta di fattibilità immediata
  • Puoi firmare ed inviare i documenti tramite procedura 100% online o spedire la documentazione in formato cartaceo
In caso di esito positivo l'importo richiesto ti verrà accreditato in pochi giorni sul tuo conto BancoPosta.
 
Prestito BancoPosta online viene rimborsato tramite comode rate mensili addebitate automaticamente sul Conto BancoPosta.
 
No, Prestito BancoPosta online non prevede la possibilità di sottoscrivere una polizza assicurativa a tutela del credito.
 
No, Prestito BancoPosta online è il prestito dedicato ai titolari di Conto Corrente BancoPosta Online. Se non hai un Conto Corrente BancoPosta Online puoi richiedere comodamente da casa Prestito Click BancoPosta.
 
Prestito BancoPosta online è il prestito personale che puoi richiedere se risiedi in Italia e hai un reddito da lavoro/pensione dimostrabile prodotto in Italia.
Per richiedere Prestito BancoPosta  online è necessaria la seguente documentazione:
  • Documento d’identità
  • Tessera Sanitaria
  • Documento di reddito
  • Documento attestante la regolarità del soggiorno per i cittadini non italiani
A seconda delle specifiche caratteristiche del richiedente e/o per accedere a particolari promozioni in corso, potrebbero essere richiesti ulteriori requisiti e/o documentazione aggiuntiva rispetto a quella qui elencata.
 
Prestito BancoPosta online viene erogato in un’unica soluzione con accredito diretto sul Conto BancoPosta Online intestato al richiedente.
 

Prestito BancoPosta Ristrutturazione Casa

Prestito BancoPosta Ristrutturazione Casa è il prestito personale di Poste Italiane che può essere richiesto da persone fisiche titolari di un Conto BancoPosta, residenti in Italia e con un reddito da lavoro/pensione dimostrabile prodotto in Italia che vogliono ristrutturare la propria abitazione, acquistare mobili e/o grandi elettrodomestici, effettuare interventi di riqualificazione energetica dell’immobile (es. acquisto ed installazione di pannelli solari/fotovoltaici).

Prestito BancoPosta Ristrutturazione Casa viene rimborsato tramite comode rate mensili addebitate automaticamente sul Conto BancoPosta.

Sì, Prestito BancoPosta Ristrutturazione Casa ti permette con pochi euro in più al mese di sottoscrivere un pacchetto assicurativo che garantisce il rimborso del capitale residuo in caso di eventi imprevisti.

No, Prestito BancoPosta Ristrutturazione Casa è il prestito dedicato ai titolari di Conto Corrente BancoPosta.

Sì, è previsto un diritto di ripensamento da parte del Cliente che può essere esercitato entro il 14° giorno successivo alla data di concessione del prestito, rivolgendosi preferibilmente presso l’ufficio postale che ha inoltrato la richiesta del prestito, per richiedere lo specifico modulo o secondo le altre modalità previste in contratto.

Sì, trascorso il periodo di recesso (trascorsi cioè 14 giorni dalla data di concessione del prestito) è possibile estinguere anticipatamente il finanziamento presso qualsiasi ufficio postale abilitato al servizio.

Prestito BancoPosta Ristrutturazione Casa viene erogato in un’unica soluzione con accredito diretto sul Conto BancoPosta intestato al richiedente.

Hai bisogno di aiuto?

© Poste Italiane 2017 - Partita iva : 01114601006  

vai a inizio pagina