dcsimg
La versione del tuo browser non è aggiornata. Per una migliore navigazione del sito, scarica la versione più recente.

Iniziativa di tutela Fondo Europa Immobiliare N. 1 Iniziativa di tutela riservata ai clienti di Poste Italiane sottoscrittori delle quote del Fondo Immobiliare chiuso denominato Europa Immobiliare N. 1.

Descrizione

IL FONDO IMMOBILIARE EUROPA IMMOBILIARE N. 1

  • Il collocamento del Fondo Immobiliare Europa Immobiliare N. 1  (di seguito “Fondo”) è avvenuto nel 2004, al valore di 2.500 euro per quota unitaria, con una durata iniziale di 10 anni.
  • Il Fondo è stato gestito da Vegagest SGR S.p.A. (la “SGR”), una società di gestione del risparmio – soggetto terzo rispetto al Gruppo Poste Italiane – che ha curato, sotto la propria piena ed esclusiva responsabilità, le attività di acquisto degli immobili, di gestione degli stessi (es. locazione, manutenzione, riqualificazione), nonché di valorizzazione delle quote.
  • La SGR si è avvalsa nel 2013 della facoltà, prevista nel prospetto informativo (contenente le informazioni riguardo il proponente l'operazione e le modalità di svolgimento della stessa e disponibile anche sul sito di Poste Italiane), di prorogare la scadenza del Fondo fino al 31 dicembre 2017, al fine di ottimizzare il processo di valorizzazione e liquidazione degli immobili.


LA LIQUIDAZIONE DEL FONDO

Con riferimento alla procedura di liquidazione degli immobili del Fondo, la SGR:
  • il 21 dicembre 2017 ha comunicato di aver perfezionato la vendita degli immobili ancora detenuti dal Fondo Immobiliare e di aver contestualmente dato avvio alla fase di liquidazione del Fondo e di redazione del cd. rendiconto finale di liquidazione (il “Rendiconto Finale”);
  • il 27 dicembre 2017 ha provveduto alla cancellazione della quotazione del Fondo (cd. delisting) sul mercato regolamentato “MIV” gestito da Borsa Italiana;
  • il 1° marzo 2018 ha pubblicato il Rendiconto Finale del Fondo che prevede la distribuzione di un rimborso di 409,13 euro (il “Valore Finale di Liquidazione”) per ciascuna Quota, con data valuta 28 marzo 2018;
  • sempre il 1° marzo, ha inoltre comunicato di aver assunto l’impegno a proseguire - senza percepire alcun compenso - la gestione e la definizione dei rapporti imputabili al Fondo, ancora pendenti alla data del 28 febbraio 2018. In particolare, la SGR provvederà a corrispondere periodicamente agli aventi diritto le ulteriori somme eventualmente derivanti dalla liquidazione del Fondo, a condizione che l’importo da attribuire per ciascuna quota risulti pari o superiore a 5,00 euro.
  • il 28 marzo 2018 ha comunicato di aver provvisoriamente sospeso la delibera di approvazione del Rendiconto Finale del Fondo assunta il 1° marzo 2018 e, quindi, anche l’operazione di rimborso del Valore Finale di Liquidazione, che avrebbe dovuto essere perfezionata il 28 marzo 2018, in conseguenza di alcune verifiche fiscali in corso con riferimento ad alcune pregresse attività di investimento del Fondo;
  • il 14 giugno 2018 ha comunicato la distribuzione di un Rimborso Parziale nella misura del 50% del Valore Finale di Liquidazione, pari pertanto a 204,691 euro pro quota, con pagamento il 20 giugno 2018;
  • al fine di permettere ai Clienti di aderire all’Iniziativa, Poste Italiane presenterà una proposta di accordo (la “Proposta”) che, una volta accettata, prevedrà che il Cliente trasferisca in favore di Poste Italiane gli eventuali ulteriori rimborsi già corrisposti dalla SGR successivamente al 31 agosto 2018, data rilevante ai fini dell’Iniziativa, e fino alla data di accettazione della Proposta così come quelli che saranno eventualmente disposti dalla SGR in una data successiva all’accettazione della Proposta.

Scopri di più

Il Fondo ha distribuito i seguenti Proventi pro-quota: 28/03/2006 pari a 4,50 euro; 08/02/2007 pari a 178,00 euro; 13/03/2008 pari a 95,00 euro; 12/03/2009 pari a 75,00 euro; 25/03/2010 pari a 50,00 euro; 24/03/2011 pari a 35,50 euro.

Il Fondo ha effettuato i seguenti Rimborsi anticipati pro-quota: 31/03/2016 pari a 210,00 euro; 30/09/2016 pari a 240,00 euro; 12/04/2017 pari a 530,00 euro.

Tenendo conto che il Fondo, fino al 20 giugno 2018, ha approvato la distribuzione, in relazione a ciascuna Quota, di un importo pari a 1.418,00 euro, a titolo di proventi e rimborsi anticipati per ciascuna quota posseduta (i “Proventi e Rimborsi”), e del Rimborso Parziale, pari a 204,69 euro per ciascuna quota, la differenza negativa rispetto all’investimento iniziale di 2.500 euro per ciascuna quota è quantificabile, alla predetta data, in 877,31 euro (la “Perdita”), pari al 35,09% dell’investimento iniziale.

Al fine di permettere ai Clienti di aderire all’Iniziativa, Poste Italiane presenterà una proposta di accordo (la “Proposta”) che, una volta accettata, prevedrà che il Cliente trasferisca in favore di Poste Italiane gli eventuali ulteriori rimborsi già corrisposti dalla SGR successivamente al 31 agosto 2018, data rilevante ai fini dell’Iniziativa, e fino alla data di accettazione della Proposta così come quelli che saranno eventualmente disposti dalla SGR in una data successiva all’accettazione della Proposta.


Tabella performance Europa Immobiliare N. 1
Valore pro-quota
A Prezzo di collocamento 2.500,00 euro
B Proventi e Rimborsi distribuiti dalla SGR 1.418,00 euro
C Rimborso parziale distribuito il 20/06/2018 204,69 euro
D Importi totali distribuiti dalla SGR (B+C) 1.622,69 euro
E Perdita su prezzo di collocamento (D+A) - 877,31 euro
F Perdita % su prezzo di collocamento [(D-A)/A] - 35,09%
L’adesione all’iniziativa consentirà al Cliente di recuperare la differenza tra l’investimento iniziale e i proventi e rimborsi distribuiti dal Fondo sino al 31 agosto 2018, data rilevante ai fini dell’iniziativa (la “Perdita”).

In caso di rapporti cointestati, ciascun Cliente sarà destinatario dell’iniziativa per la quota parte di propria spettanza.

L’iniziativa si differenzia a seconda che il Cliente, alla data del 31 dicembre 2017, risulti avere un’età anagrafica inferiore oppure pari o superiore a 80 anni.

Ai Clienti che al 31 dicembre 2017 risultavano avere un’età anagrafica pari o superiore a 80 anni: Poste Italiane riconoscerà l’importo di 877,31 euro (il “Bonus Compensativo”), pari alla Perdita, per ogni quota avente diritto all’Iniziativa, sul conto di regolamento collegato al deposito titoli (conto corrente postale o libretto di risparmio postale).

A tutti gli altri Clienti sarà invece offerta la possibilità di reinvestire gli importi distribuiti dal Fondo dal 19 giugno 2018 sino al 31 agosto 2018 in una polizza assicurativa di Ramo I, denominata “Posteiniziativa EuropaImmobiliare” (la “Polizza”), emessa dalla compagnia Poste Vita S.p.A., del Gruppo Poste Italiane, della durata di 5 anni. Poste Italiane integrerà gli importi versati in Polizza dal Cliente con un ulteriore versamento (il “Bonus Iniziale”), con l’obiettivo di consentire, ove possibile, alla scadenza della Polizza, il recupero della Perdita.

Qualora il capitale liquidato dalla Polizza alla scadenza dei 5 anni non fosse tale da consentire il recupero della Perdita, Poste Italiane procederà a versare un ulteriore contributo (il “Bonus Aggiuntivo”) in misura tale da consentire, in ogni caso, il recupero della Perdita per la parte di spettanza di ciascun Cliente. La Polizza non prevede commissioni di sottoscrizione, uscita e gestione e, su richiesta del Cliente, può essere riscattata prima della scadenza dei 5 anni, alle condizioni e termini che saranno puntualmente descritti nella relativa documentazione contrattuale.

Al fine di permettere ai Clienti di aderire all’iniziativa, Poste Italiane presenterà una proposta di accordo (la “Proposta”) che, una volta accettata, prevedrà che il Cliente trasferisca in favore di Poste Italiane gli eventuali Ulteriori Rimborsi già corrisposti dalla SGR successivamente al 31 agosto 2018, data rilevante ai fini dell’iniziativa, e fino alla data di accettazione della Proposta così come quelli che saranno eventualmente disposti dalla SGR in una data successiva all’accettazione della Proposta.
L’iniziativa di tutela è rivolta esclusivamente ai clienti che hanno sottoscritto nel 2004, in fase di collocamento e per il tramite di Poste Italiane, Quote del Fondo e che le hanno mantenute continuativamente (direttamente ovvero per il tramite dei propri eredi), in tutto o in parte, sino alla data del 31 dicembre 2017 presso il deposito titoli di Poste Italiane.
È possibile aderire all’Iniziativa, tramite accettazione della Proposta, a partire dal 24 settembre 2018 al 7 dicembre 2018.

Per avere maggiori informazioni e prendere un appuntamento con un addetto incaricato potrete rivolgervi al Contact Center di Poste Italiane al numero verde 800.00.33.22 (scegliendo le opzioni proposte nel seguente ordine 1 – 4 – 3 – 1).

Per aderire alla Proposta, qualora siate impossibilitati a farlo personalmente, potrete delegare uno dei cointestatari delle quote o una terza persona di fiducia, compilando il modulo di delega che sarà reso disponibile unitamente alla Proposta presso gli Uffici Postali e scaricabile direttamente dalla presente pagina del sito alla sezione "Documentazione per aderire all’Iniziativa".
La persona delegata dovrà consegnare, oltre alla delega e ai propri documenti, una fotocopia del documento di riconoscimento in corso di validità e del Codice Fiscale/Tessera Sanitaria dell’intestatario delegante, entrambe controfirmate da quest’ultimo.
La documentazione per aderire all’Iniziativa è distinta in relazione all’età anagrafica dei clienti al 31 dicembre 2017 (data di scadenza del Fondo).

Clienti che al 31 dicembre 2017 avevano un’età pari o superiore a 80 anni:


Clienti che al 31 dicembre 2017 avevano un’età inferiore a 80 anni:

Poste Italiane ha siglato un accordo con le Associazioni dei Consumatori che istituisce una procedura di Conciliazione, dedicata ai propri clienti sottoscrittori delle quote del Fondo, per valutare situazioni particolarmente disagiate (economiche e/o di salute).
Alla procedura potranno far ricorso solamente i clienti, aventi i requisiti per partecipare all’Iniziativa di Tutela, che al 31 dicembre 2017 risultavano avere un’età anagrafica inferiore a 80 anni.

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata alle Associazioni dei Consumatori.
Consulta le ulteriori informazioni relative all’Iniziativa di tutela.

© Poste Italiane 2019 - Partita iva : 01114601006  

vai a inizio pagina