La versione del tuo browser non è aggiornata. Per una migliore navigazione del sito, scarica la versione più recente.

Superbonus 110% e altri bonus fiscali Scopri la cessione del credito d’imposta a Poste Italiane. Il servizio è disponibile per Privati, Imprese e Liberi Professionisti, titolari di un conto corrente BancoPosta.

Superbonus 110% e altri bonus fiscali

  • Puoi cedere il tuo Superbonus 110% e gli altri bonus fiscali
  • Richiedi la cessione del credito d'imposta direttamente on line o in Ufficio Postale
  • Consulta il sito per aggiornamenti sui crediti cedibili relativi ai bonus fiscali del Decreto Rilancio (D.L. n. 34/2020 convertito con modifiche nella L. n. 77/2020) e alle altre agevolazioni preesistenti
  • Se sei un’impresa o un libero professionista visita la pagina dedicata
Comunicato alla clientela sui prezzi a partire dal 28 maggio 2021. Leggi.

Caratteristiche

  • Poste Italiane consente di cedere i crediti d’imposta relativi ai bonus fiscali:

    previsti dal Decreto Rilancio (D.L. n. 34/2020 convertito con modifiche nella L. n. 77/2020), incluso il Superbonus 110% (Ecobonus e Sismabonus al 110%);

    definiti da agevolazioni preesistenti quali, a titolo esemplificativo: il “bonus facciate”, gli altri “ecobonus” e il “bonus ristrutturazione".

    Scopri quali crediti puoi cedere fin da subito.
     

Requisiti

Se sei un Privato, per cedere i tuoi crediti a Poste Italiane devi:
 
  • essere titolare di un credito d’imposta cedibile ai sensi del D.L. n. 34/2020 convertito con modifiche nella L. n. 77/2020

  • essere titolare di un Conto Corrente BancoPosta e, per effettuare la richiesta on line, essere abilitato all’Internet Banking.
    Se non hai un conto corrente BancoPosta, scopri la promozione!*

Come funziona

Effettua la richiesta

  • Compila e sottoscrivi la cessione del credito d’imposta tramite la procedura di richiesta on line inserendo le credenziali del tuo internet banking

    oppure
     
  • recati in uno degli oltre 12.000 Uffici Postali sul territorio. Porta con te un documento di identità valido e il codice fiscale. Cerca l’Ufficio Postale più vicino a te.

Comunica la cessione del credito ad Agenzia delle Entrate

Comunica ad Agenzia delle Entrate la cessione del credito verso Poste Italiane, secondo le modalità previste dall’Agenzia per le diverse tipologie di credito e opzioni di cessione.

Segui la pratica

Ricevi via e-mail l’aggiornamento sullo stato della pratica. In caso di esito positivo, il valore dei crediti ceduti ti verrà accreditato direttamente sul tuo Conto Corrente BancoPosta.

Simulatore

Con il simulatore puoi conoscere il valore della cessione dei tuoi crediti in tempo reale.

Il simulatore ti permette di scegliere in modo semplice l'opzione più adatta alle tue esigenze.

Simula cessione

Dettagli

  • Superbonus 110%, credito d’imposta ai sensi dell’art.119 del Decreto Rilancio (DL n. 34/2020), a fronte di specifici interventi in ambito efficienza energetica, riduzione del rischio sismico, installazione di impianti fotovoltaici e di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici, eliminazione delle barriere architettoniche, ripartito in 5 quote annuali o in 4 quote annuali per le spese sostenute nel 2022.

Bonus cedibili ai sensi dell’art. 121 del DL n. 34/2020:

  • Ecobonus ordinario (efficienza energetica e installazione di impianti fotovoltaici), ai sensi dell’art. 14 del DL n. 63/2013) e dell’art.16-bis, comma 1, lettera h) del Tuir, ripartito in 10 quote annuali;
  • Sismabonus ordinario (misure antisismiche), ai sensi dell’art. 16, commi da 1-bis a 1-septies del DL n. 63/2013, ripartito in 5 quote annuali;
  • Ristrutturazione (recupero patrimonio edilizio), ai sensi dell'art. 16-bis, comma 1, lettere a) e b), del Tuir, ripartito in 10 quote annuali;
  • Recupero o restauro facciate, ai sensi art. 1, comma 219 e 220, della L. n. 160/2019, ripartito in 10 quote annuali;
  • Installazione di colonnine  per  la  ricarica  dei  veicoli  elettrici, ai sensi dell’art.16-ter del DL n. 63/2013, ripartito in 10 quote annuali.

Bonus cedibili ai sensi dell’art. 122 del DL n.34/2020:

  • Sanificazione e acquisto dispositivi di protezione, credito d’imposta ai sensi dell’art. 125 del DL n. 34/2020;
  • Canoni di locazione di botteghe e negozi, credito d’imposta ai sensi dell’art. 65 del DL n. 18/2020;
  • Canoni di locazione di immobili ad uso non abitativo e affitto d’azienda, credito d’imposta ai sensi dell’art. 28 del DL n. 34/2020;
  • Adeguamento degli ambienti di lavoro, credito d’imposta ai sensi dell’art. 120 del DL n. 34/2020 (accettato fino al 30 aprile 2021).
 
  • Bonus vacanze, credito d’imposta ai sensi dall’art.176 del DL n. 34/2020. La parte di credito cedibile è esclusivamente quella – pari all’80% - maturata dal fornitore del servizio turistico per effetto dello sconto praticato sul corrispettivo. Non è quindi cedibile il restante 20%, che dovrà essere recuperato in detrazione nella dichiarazione dei redditi dal soggetto fruitore del servizio turistico.

Per approfondimenti su tutti i bonus consulta www.agenziaentrate.gov.it

Se hai bisogno di ulteriori chiarimenti o vuoi conoscere lo stato della tua pratica chiama il numero gratuito 800.003.322 attivo dal lunedì al sabato dalle ore 8:00 alle ore 20:00, esclusi i festivi.

Comunicato alla clientela

Dal 28 maggio 2021 i prezzi di acquisto del credito d’imposta1 per i seguenti bonus saranno oggetto di revisione:
  • Ecobonus ordinario (efficienza energetica e installazione di impianti fotovoltaici), ai sensi dell’art. 14 del DL n. 63/2013) e dell’art.16-bis, comma 1, lettera h) del Tuir, ripartito in 10 quote annuali;
  • Ristrutturazione (recupero patrimonio edilizio), ai sensi dell'art. 16-bis, comma 1, lettere a) e b), del Tuir, ripartito in 10 quote annuali;
  • Recupero o restauro facciate, ai sensi art. 1, comma 219 e 220, della L. n. 160/2019, ripartito in 10 quote annuali;
  • Installazione di colonnine per la  ricarica dei  veicoli  elettrici, ai sensi dell’art.16-ter del DL n. 63/2013, ripartito in 10 quote annuali.

A titolo di esempio2, nel caso di cessione di un importo nominale di 100 euro di un credito equamente ripartito in 10 quote di 10 euro sul periodo d’imposta 2022-2031, il prezzo di cessione complessivo sarà pari a 83,00 euro, ossia pari all’83,00% dell’importo ceduto.

Nei limiti di importo previsti e fatte salve le verifiche preliminari sull’ammissibilità della richiesta da parte di Poste Italiane S.p.A.

L’esempio è da ritenersi puramente indicativo e non presuppone alcun impegno da parte di Poste Italiane ad acquisire il credito d’imposta.

* Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni economiche e contrattuali del conto corrente Conto di Base, nella versione Standard o Pensionati ovvero del Conto BancoPosta (a opzione) consultare rispettivamente i Fogli Informativi del Conto di Base e dei Servizi di Pagamento e Servizi Accessori collegati al conto di base nella versione di riferimento ovvero i Fogli Informativi del Conto BancoPosta (a opzione) e dei Servizi di Pagamento e Servizi Accessori collegati al conto nell'Opzione di riferimento disponibili negli Uffici Postali e su poste.it, sezione Trasparenza.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Il servizio di cessione dei crediti, relativi a tutti i bonus fiscali del Decreto Rilancio (DL n. 34/2020, convertito con modifiche nella L 77/2020) e alle altre agevolazioni preesistenti, è fornito da Poste Italiane S.p.A. ai titolari di conto corrente BancoPosta e titolari di almeno un credito d’imposta. In caso di richiesta on line è necessario essere abilitati al servizio di internet banking. Per le condizioni contrattuali ed economiche nonché relative ai contratti conclusi con tecniche a distanza di cui agli artt. 49 e ss. del decreto l.vo 206/2005 (Codice del Consumo), i termini del diritto di recesso, le limitazioni ed i reclami, consulta la documentazione contrattuale disponibile sul sito poste.it. Per maggiori informazioni e assistenza consulta il sito poste.it o chiama il numero gratuito 800.003.322 attivo dal lunedì al sabato dalle ore 8:00 alle ore 20:00, esclusi i festivi.

Crescere Sostenibili
© Poste Italiane 2021 - Partita iva: 01114601006

vai a inizio pagina